Emma Bonino e il cancro: “Ecco perché la sfida è ancora lunga…”


 

“Non è che sono guarita, dai tumori non si guarisce”. Emma Bonino, rispetto al suo stato di salute, precisa le sue affermazioni della settimana scorsa (“Una sparizione di ogni evidenza di cancro”, aveva detto ai microfoni di Radio Radicale) in un’intervista su RaiNews24. “Ho fatto la prima tappa, che è stata molto positiva, so che il percorso è ancora lungo, che ci vorrà altrettanta disciplina. So che le ricadute nel primo anno sono altissime, quasi l’80%”.

“In tutti i tumori – ha continuato l’ex commissaria Ue – la possibilità di ricaduta c’è sempre e bisogna imparare a conviverci oltre che a combatterla. Siamo milioni nel mondo ad affrontare sfide e spero di aver dato un po’ di speranza a tutti, di non arrendersi e di non identificarsi nella malattia. Un malato non è un peso della società, è solo qualcuno che sta affrontando una sfida che mica voleva. È capitata”. E ha concluso: “Indubbiamente la telefonata di sua Santità e del presidente della Repubblica mi hanno fatto enormemente piacere. Sono a conoscenza delle nostre differenze, ma il rispetto della diversità, che tante volte si perde nella nostra classe politica, è sempre un segno molto positivo”.

Ti potrebbe interessare anche: ”Tieni duro, Emma!”, ‘l’uomo’ Papa Francesco telefona alla laica Bonino







Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it