Che bordello. “Gli ottantenni sono i più prestanti”. Scordatevi il vecchietto dove lo metto, questi anziani lo sanno benissimo dove metterlo. E non sono i soli. Succede in un luogo dove tutto (o quasi) è consentito


Germania, Olanda, Grecia, Austria. Diversamente dall’Italia, qui le prostitute sono regolarmente registrate, controllate a livello sanitario e pagano le tasse. Come conseguenza, si è sviluppato il business del sesso, con conseguente apertura di un gran numero di “bordelli”, in grandi città. E pure la confine don altri stati, dove la prostituzione non è legale. Come ricorda Il Giornale, sono circa dieci milioni i clienti di prostitute in Italia, per un giro di affari calcolato tra i 20 ed i 25 miliardi di euro. In alternativa, c’è il sesso oltreconfine. Come racconta Cristiano Fabris, agente per l’Italia presso Wellcum, centro benessere di 7000 metri quadrati con albergo e ristoranti annessi per soli uomini, in Austria, al confine con il nostro paese. Padri di famiglia, imprenditori, avvocati, politici, uomini del mondo della cultura e dello spettacolo e ovviamente celebrità, accanto a semplici ragazzi. Sono i clienti tipo italiani del Wellcum. Tra i 18 e 80 anni. Ogni giorno vanno in Austria per trasgredire in piena libertà e sicurezza. (Continua a leggere dopo la foto) 







Pronte ad accoglierli in abiti succinti, trovano un centinaio di ragazze, sempre nuove, dai 18 ai 35 anni, da tutta Europa, soprattutto dell’est, ma anche italiane. Sesso e non solo. A volte il tutto si risolve con piacevoli conversazioni. “A volte i clienti vengono da noi solo per avere un po’ di compagnia – racconta il responsabile – il rapporto sessuale non è sempre la finalità prioritaria”. Le ragazze non sono dipendenti, pure loro pagano, per entrare, 85 euro al giorno. Poi ognuna stabilisce le sue personali tariffe. (Continua a leggere dopo la foto)






 

Il guadagno medio è di circa mille euro al giorno, ma può anche essere più elevato. “Gli ottantenni sono spesso i più attivi e prestanti – spiega l’agente – si perdono meno in chiacchiere, mentre sono diverse le ragazze italiane, molte delle quali appena maggiorenni, che raggiungono il club nel weekend per tirare su lo stipendio mensile, a volte anche per pagarsi gli studi”.

Sesso gratis per tre mesi (bevande incluse): ecco dov’è il bordello “dei sogni”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it