Terremoto, quanto c’entra il sisma di Amatrice e quanto ha influito? Rispondono gli esperti del Cnr e Dell’Ingv: “Tutto quello che c’è da sapere su questa probabile nuova faglia…”


Una prima “ipotesi, se verranno confermate le prime informazioni, è che si tratti dell’attivazione di una nuova faglia, probabilmente legata verso Nord a quella che ha generato la scossa dello scorso agosto”. Lo afferma Paolo Messina, direttore dell’Igag-Cnr (Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Consiglio nazionale delle ricerche), sulla forte scossa di terremoto percepita in tutta l’Italia centrale. Scossa che, secondo l’esperto, “rientra, purtroppo, in una dinamica possibile quando si verificano fenomeni come quello che ha avuto il suo momento di più tragico impatto lo scorso 24 agosto. Siamo ancora a pochi minuti dai fatti e quindi restano da definire con notizie più precise l’epicentro e la profondità dell’ipocentro”. Per Alessandro Amato, dell’Ingv “questo sisma è in qualche modo legato a quello del 24 agosto ad Amatrice. Si trova infatti nell’area già attiva.

(continua dopo la foto)

Si tratta probabilmente dell’attivazione di una nuova faglia”. Gli epicentri: Castelsantangelo sul Nera (comune di 318 abitanti della provincia di Macerata), Visso (circa 1.200 abitanti a 50 km da Macerata, sui monti Sibillini) dove sono avvenuti alcuni crolli, Ussita e Preci sono i comuni nell’epicentro del terremoto.

(continua dopo il video)

 

“La situazione più critica è a Castelsantangelo sul Nera, dove manca la corrente elettrica. Abbiamo inviato sul posto torri-faro e uomini”, ha fatto sapere il capo della Protezione civile regionale delle Marche, Cesare Spuri. “Ci sono crolli, non abbiamo notizie di vittime, ma siamo al buio e sotto un diluvio, aspettiamo che la Protezione civile ci pori delle torri-faro.

(continua dopo la foto)

Siamo per strada, davanti al comune”, ha detto il sindaco di Castelsantangelo sul Nera (Macerata), Mauro Falcucci, che sta cercando di coordinare i soccorsi. La Protezione civile delle Marche sta mandando a Castelsantangelo sul Nera delle torri-faro.

Ti potrebbe anche interessare: Parla il sindaco di Ussita: “Il nostro paese è distrutto”. Drammatiche le sue parole. Dopo Amatrice un altro centro abitato cede alla violenza del sisma

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it