La tua casa puzza di muffa (di chiuso, o di fritto)? Rendila profumata in un secondo con questo trucchetto facilissimo (ti piacerà, vedrai)


La primavera è alle porte e con la stagione degli amori arriva anche la voglia di rigenerarci e risvegliarci. Spesso assieme a questo desiderio sentiamo il bisogno di  rinnovare anche le nostre case e non è che si può cambiare arredamento a ogni stagione. Ma c’è un metodo semplice, economico e fai da te per portare un po’ di novità nei nostri appartamenti. Profumiamola con gli odori della natura e respireremo aria nuova.

(Continua a leggere dopo la foto)



Immergiti nei profumi del bosco

Le erbe aromatiche non sono buone solo da mangiare, anzi sono da sempre state considerate purificanti. Per questa ragione gli antichi Druidi  di solito le bruciavano nel corso dei rituali magici. Il rosmarino, il basilico e la lavanda messi sul balcone, in giardino davanti alla porta o sul davanzale della finestra, tengono lontani gli insetti e sono bellissime da vedere. Mettete in un sacchetto aghi di pino, rosmarino, bacche di ginepro e scorze di agrumi poi potete decidere di metterlo a bollire oppure bruciate il composto su un piattino di rame. L’odore che si profonderà sarà inebriante.


Vaniglia non solo da mangiare

Se invece vuoi anche dare un delicato profumo prendi una stecca di vaniglia, tagliala per lungo e raccogli i semi. Metti semi e buccia in una bottiglia di vetro e copri con alcool alimentare o vodka e conserva il tutto al buio fino a quando, dopo diverse settimane, il liquido diventerà sempre più scuro. Questo estratto potrai utilizzarlo sia in cucina, sia versarne qualche goccia su un pot pourri. Per ogni 100 ml di liquido usa 10 grammi di vaniglia.