Aveva lasciato l’auto in sosta per andare a fare la spesa. Questione di pochi minuti ma quando torna trova la parte posteriore interamente ricoperta da una macchina marrone. Diecimila api l’avevano presa d’assalto


 

Diecimila api che sorvegliano a vista un macchina. Non è la trama di un film horror in cui una specie geneticamente modificata si lancia furiosa contro gli uomini, piuttosto quello che è successo a Haverfordwest, nel Pembrokeshire, contea sulla costa gallese. Ad assistere allo spettacolo Tom Moses, guardiaparco locale che ha subito notato una macchia marrone che ricopriva l’intero portabagagli di una Mitsubishi Outlander grigio metallizzato. Dopo essersi avvicinato ha realizzato cosa stava succedendo: “Non avevo mai visto cosi’ tante api in tutta la mia vita. È stato spettacolare. Ero in auto e ho visto questa enorme nuvola marrone. Tanta gente si è fermata e ha scattato delle foto”.La macchina, era quella di Carol Howarth che aveva parcheggiato la macchina per fare al volo la spesa. Tom, preda dello stupore, ha deciso di chiamare un gruppo di apicoltori sul posto, i quali sono riusciti a portare via la maggior parte delle api in una scatola. Un fenomeno meno insolito di quanto si possa pensare e che è stato spiegato da Roger Burns, uno degli apicoltori. (Continua dopo la foto)




“Pensiamo che l’ape regina sia stata attirata nella macchina da qualcosa, probabilmente qualcosa di dolce. Poi è rimasta incastrata nello spazio tra la copertura di plastica e il tergicristallo del parabrezza. Lo sciame, di circa 10.000 api, l’ha seguita e si è assembrato intorno al bagagliaio.Per le api è naturale stare con la loro regina – continua Roger – Ma è certamente strano che abbiano seguito una macchina per ben due giorni!”.  L’ape regina, del resto, è la leader della colonia e la madre della maggior parte degli altri esemplari (operaie e fuchi), se non di tutti. Affinché sia sano tutto l’alveare, è fondamentale che goda di buona salute, dato che quando invecchia o muore, muore anche la colonia, se non trova una nuova ape regina in tempo utile. (Continua dopo le foto)





 

L’ape regina è un individuo adulto, fertile, femminile ; è normalmente la madre di tutte le api presenti nell’alveare. La regina si sviluppa da una larva selezionata dalle api operaie e nutrita con pappa reale al fine di renderla sessualmente matura. In situazioni ordinarie, all’interno della famiglia d’api è, quindi, l’unico individuo fertile. Le migliori regine emergono da celle reali di sciamatura. Mentre la giovane larva di regina pupa con la testa all’ingiù, le operaie rinchiudono la parte superiore della cella con cera. Quando è pronta per uscire, essa si apre con i denti un varco circolare sul sopra della cella, che appare come un coperchio incernierato. Celle reali che appaiono aperte su un lato indicano che probabilmente la regina vergine è stata uccisa da una rivale.

Unto, sporcizia e un odore terribile: per anni non taglia, né lava i capelli. Sulla testa ha una matassa informe. Poi un giorno finalmente decide che è arrivato il momento di dare una svolta: ci vuole del tempo ma il risultato lascia senza parole