Tutti con gli occhi al cielo, lo spettacolo sarà meraviglioso. Accadrà proprio oggi ed è una rarità: ecco come la luna stupirà tutti


 

Stasera tutti con gli occhi all’insù. Dal tramonto sarà infatti visibile uno spettacolo che i nativi americani chiamavano «Strawberry Moon», luna delle fragole. Sarà l’ultima luna piena di primavera, l’ultima prima dell’arrivo del solstizio d’estate, e sarà anche la luna più piccola del 2017 perché raggiungerà la distanza massima dalla Terra, l’apogeo. “Il nome ‘Luna Rosa’ deriva dalla tradizione dei nativi nordamericani, che avevano un calendario lunare, dove ogni luna aveva un nome. Il colore rosa non ha nulla di astronomico,” spiega l’astrofisico Paolo Colona, dell’Accademia delle Stelle. Nella notte tra il 9 e il 10 giugno “il fenomeno piu’ interessante che si verificherà sarà la congiunzione Luna-Saturno. Un aspetto che è possibile osservare ad occhio nudo: Saturno apparirà come un puntino luminoso vicino alla Luna. E a chi non ha dimestichezza con l’astronomia potra’ sembrare una stella,” dichiara Paolo Volpini dell’Unione Italiana Astrofili. (Continua dopo la foto)







La luna piena di giugno, soprannominata luna rosa o luna della fragola, ai nostri occhi apparirà a distanza ravvicinata dal pianeta con gli anelli. Ma lo sarà solo apparentemente, visto che i due corpi celesti si trovano a milioni di distanza tra loro. I due astri, riporta greenme.it, si sono dati appuntamento nella costellazione dell’Ofiuco, vicino al confine con quella del Sagittario. I due corpi inizieranno ad essere visibili tra le prime luci della sera, attorno alle 21.30. (Continua dopo le foto)




 


 

Bisognerà inizialmente guardare verso sud-est per individuarli. La mappa che segue mostra il cielo sudorientale alle 21.30 circa. Qui la luna e Saturno sorgeranno quasi contemporaneamente per poi tramontare insieme a sud-ovest tra le prime luci dell’alba. A completare il quadro saranno anche le meteore, le Ofiuchidi di giugno. Probabilmente legate alla cometa Lexell saranno osservabili tutta la notte sempre basso sull’orizzonte nella stessa porzione di cielo della congiunzione luna-Saturno. Esse raggiungeranno il picco di visibilità tra il 16/17 giugno quando data l’assenza della luna-rosa-giugno sarà più facile individuarle.

“Il 27 agosto occhi al cielo per l’evento epocale: vedremo Marte grande quanto la Luna”. Tutto quello che c’è da sapere su una notizia che vi lascerà delusi…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it