Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Funerali Stefano D’Orazio, l’ultimo saluto dei fan è commovente: cosa è successo all’arrivo del feretro

  • Musica

È stato un funerale in grande stile, come si addice ad un personaggio tanto noto e amato dal pubblico, nonostante le restrizioni dovute al covid. L’ultimo addio a Stefano D’Orazio, storico batterista dei Pooh venuto a mancare all’età di 72 anni dopo una lunga malattia e l’aggravarsi della situazione a causa del coronavirus, è stato dato oggi pomeriggio. Il feretro è stato trasportato in un lungo corteo dal Campidoglio fino a Piazza del Popolo.

La cerimonia si è svolta nella chiesa degli Artisti in forma privata per via delle restrizioni, ma i numerosi fan del gruppo hanno comunque voluto far sentire il loro affetto. La moglie Tiziana lo ha salutato così: “Ho perso una parte di me stessa, Stefano era la mia forza, il mio sorriso, mi mancherà tutto di lui”. Ovviamente presenti Red Canzian, Dody Battaglia, Roby Facchinetti e Riccardo Fogli, amici oltre che colleghi per una vita trascorsa sui palchi di mezzo mondo. (Continua a leggere dopo la foto)


Tra i tanti vip presenti anche Lorella Cuccarini, Roberto Ciufoli e Fausto Brizzi. Ciò che più ha colpito, però, è stata la vicinanza mostrata dai tantissimi fan dei Pooh. Tra la folla anche Antonio Grillo, fondatore del gruppo “Il Gran Popolo dei Pooh” che ha sospirato, commosso: “Per noi era un amico, un fratello…”. Quando il feretro è giunto in Piazza del Popolo in molti hanno salutato Stefano chiamandolo per nome, segno di un rapporto strettissimo che D’Orazio aveva stretto con i propri sostenitori. Tanti i cori per ricordare “il nostro Stefano”. (Continua a leggere dopo la foto)

Ma forse il momento più emozionante si è avuto quando le note e le parole di canzoni come “Pensiero”, “Tanta voglia di lei” e “Non lasciarmi mai più” si sono levate al cielo, intonate dai tanti fan presenti. I presenti hanno voluto ricordare Stefano così, con alcune delle più belle canzoni dei Pooh, pietre miliari della musica leggera italiana che hanno accompagnato milioni di persone per decenni. (Continua a leggere dopo la foto)

Al termine della cerimonia, durata più di un’ora, molti presenti hanno lasciato volare palloncini a forma di cuore e hanno salutato Stefano per l’ultima volta con un lunghissimo applauso. Tra gli amici di sempre Red Canzian ha voluto ricordare così Stefano: “Ho perso un fratello, non solo un compagno di avventure… Era un uomo intelligente e perbene, onesto prima di tutto con sé stesso, aveva una fine mentalità imprenditoriale che sapeva però scaldare con intenzioni pulite che partivano sempre dal cuore”.

Musica italiana in lutto, morto lo storico componente dei Pooh


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004