Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Spero solo in un miracolo”. Celine Dion, il triste annuncio sulla malattia: fan in lacrime

  • Musica
“Spero solo in un miracolo”. Céline Dion, il terribile annuncio ai fan

“Spero solo in un miracolo”. Céline Dion, il terribile annuncio ai fan. La cantante canadese ha raccontato quello che le sta succedendo in merito alla sua malattia, la sindrome della persona rigida, che ha annunciato per la prima volta nel 2022. “Non ho sconfitto la malattia, perché è ancora dentro di me e lo sarà sempre”, ha dichiarato la Dion a Vogue France. “Spero che troveremo un miracolo, un modo per curarla con la ricerca scientifica, ma per ora devo imparare a conviverci”.

>> “Ma è malato? Non sembra più lui”. Il cantante irriconoscibile al concerto: allarme sulla salute

La sindrome della persona rigida è un “disturbo autoimmune del sistema nervoso”, secondo la Mayo Clinic, “che spesso si traduce in una progressiva e grave rigidità muscolare e in spasmi degli arti inferiori e della schiena”. Non esiste una cura per questa condizione. La Dion ha dichiarato di sottoporsi a “terapia atletica, fisica e vocale” cinque giorni alla settimana per contrastare gli effetti della malattia. “Lavoro sulle dita dei piedi, sulle ginocchia, sui polpacci, sulle dita delle mani, sul canto, sulla voce…”.

“Spero solo in un miracolo”. Céline Dion, il terribile annuncio ai fan


“Spero solo in un miracolo”. Céline Dion, il terribile annuncio ai fan

Céline Dion poi racconta: “Ora devo imparare a conviverci e smettere di mettermi in discussione. All’inizio mi chiedevo: perché io? Come è successo? Che cosa ho fatto? È colpa mia?”. Ora, ha detto la cantante, la sua prospettiva è più positiva. “La vita non ti dà risposte. Devi solo viverla! Ho questa malattia per qualche motivo sconosciuto. Per come la vedo io, ho due scelte”.

E ancora Céline Dion: “O mi alleno come un atleta e lavoro duramente, o mi spengo e tutto finisce lì, resto a casa, ascolto le mie canzoni, mi metto davanti allo specchio e canto a me stesso. Ho scelto di lavorare con tutto il mio corpo e la mia anima, dalla testa ai piedi, con un team medico. Voglio essere il migliore possibile. Il mio obiettivo è vedere di nuovo la Torre Eiffel!”.

Poi dice: “Per quattro anni ho detto a me stessa che non tornerò, che sono pronta, che non sono pronta. Allo stato attuale delle cose, non posso stare qui e dirvi: ‘Sì, tra quattro mesi’. Non lo so… Il mio corpo me lo dirà. D’altra parte, non voglio semplicemente aspettare. È moralmente difficile vivere alla giornata. È difficile, sto lavorando molto duramente e domani sarà ancora più difficile. Domani è un altro giorno. Ma c’è una cosa che non si fermerà mai, ed è la volontà. La passione. Il sogno. È la determinazione”.

Leggi anche: “Terribile vederlo così”. Musica in lutto, il cantante muore mentre gira un video


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004