Questo sito contribuisce alla audience di
Skin cantante mamma nata figlia Lev Lilah

“È nata”. Fiocco rosa per la cantante e la compagna, mamme per la prima volta

La notizia è arrivata sul profilo Instagram della cantate, una settimana dopo la nascita. “Sono felice di annunciare che alle 5.55 del giorno del Ringraziamento è nata la nostra piccola Lev Lilah, di 2 chili e 800 grammi. Sono dannatamente felice di aver passato la più importante settimana della mia intera vita a occuparmi di questa fantastica nuova anima con la mia stupenda compagna Ladyfag, che è rimasta straordinariamente calma (per lo più) chiacchierando fino a un’ora prima del parto”.

“Questa piccola meravigliosa creatura ci ha sciolto il cuore. Nessuno può prepararti per un’amore così grande e incondizionato come quello che noi ora proviamo per lei. Lei è incredibile ed entrambe le mamme stanno bene e sono super felici! Grazie alle nostre famiglie per l’aiuto e il supporto e benvenuta al mondo Lev Lylah”, ha concluso.

Skin cantante mamma nata figlia Lev Lilah

Skin mamma, è nata la figlia Lev Lilah

A 54 anni, Skin, la voce degli Skunk Anansie ha annunciato sui social che la moglie Rayne Baron, nota come Ladyfag, ha dato alla luce la loro prima figlia. Le due fanno coppia da ben 13 anni e lo scorso anno le due hanno dichiarato di sentirsi pronte per convolare a nozze. In questi mesi hanno condiviso coi propri follower alcuni momenti di questa eccitante gravidanza e oggi è arrivata la bellissima notizia.


“Siamo emozionantissime”, avevano detto annunciando l’arrivo della primogenita. “Dodici anni di preparazione e finalmente ecco quello che ho sempre voluto”, aveva commentato la voce degli Skunk Anansie annunciando le sue seconde nozze, rinviate a causa della pandemia da Covid 19.

Nel 2013 Skin aveva sposato la sua produttrice Christiana Wyly, ma il matrimonio è durato solo due anni. Una grande delusione per la cantante, che in una intervista confessò: “Ho dato fuoco al mio vestito di nozze per indossarlo nel video di Death to the Lovers”. Poi aveva accettato il ruolo di giudice di X-Factor Italia perché “quando una storia finisce ti senti atterrato in un angolo: devi scuotere la testa, rialzarti a fatica e andare avanti”.

Pubblicato il alle ore 15:27 Ultima modifica il alle ore 15:27