ronnie spector morta cantante ronettes

“Ci spezzi il cuore”. Lutto nella musica, è morta una delle voci più belle

È morta all’età di 78 anni Ronnie Spector, la cantante che definì il sound dei gruppi femminili della metà del secolo la leader delle Ronettes. A dare la notizia è il suo sito ufficiale: “Il nostro amato angelo della terra, Ronnie, ha lasciato pacificamente questo mondo dopo una breve battaglia contro il cancro. Era con la famiglia e tra le braccia di suo marito, Jonathan”. Ronnie ha vissuto la sua vita con un luccichio negli occhi, un atteggiamento coraggioso, un senso dell’umorismo malvagio e un sorriso stampato in faccia. Era piena di amore e gratitudine.

Il suo suono gioioso, la sua natura giocosa e la sua presenza magica vivranno in tutti coloro che l’hanno conosciuta, ascoltata o vista. Con la sua imponente pettinatura da alveare e la voce potentemente malinconica e melodrammatica, Ronnie Spector è tra le figure più distintive del pop americano. I suoi successi con i Ronettes includono l’influente Be My Baby – il cui caratteristico ritmo di batteria è stato ricreato innumerevoli volte – così come Baby I Love You, Walking in the Rain e una serie di durature cover natalizie.

ronnie spector morta cantante ronettes

È anche ‘sopravvissuta’ a un matrimonio abusivo con il produttore del gruppo, Phil Spector, che è stato successivamente imprigionato per omicidio. Ronnie Spector, alias Veronica Bennett, è nata a New York nel 1943. “Quando non assomigli a tutti gli altri, hai automaticamente un problema a scuola”, ha detto al Guardian nel 2019 , dicendo che i suoi coetanei “mi avrebbero picchiato perché avevo un aspetto diverso”.


ronnie spector morta cantante ronettes

Ronnie Spector è discendente di una famiglia che ha le sue radici in Africa e in Irlanda. Ha formato le Ronettes nel 1957 e la formazione si è rapidamente fusa con sua sorella maggiore, Estelle Bennett, e la cugina Nedra Talley.

ronnie spector morta cantante ronettes

Il trio ha guadagnato una residenza in un club locale e la canzone Be My Baby è diventata il loro primo successo, raggiungendo il numero 2 negli Stati Uniti nel 1963 e il numero 4 nel Regno Unito. Il leader dei Beach Boys Brian Wilson è stato tra coloro che hanno reso omaggio, dicendo: “Ho amato così tanto la sua voce ed era una persona molto speciale e una cara amica. Questo mi spezza il cuore. La musica e lo spirito di Ronnie Spector vivranno per sempre”.

Pubblicato il alle ore 09:14 Ultima modifica il alle ore 09:14