“Quello me lo faccio senza problemi…”. Lo ha confessato così, ‘candidamente’ e la cosa ha lasciato i fan piuttosto interdetti. Non più giovanissima, Patty Pravo non ha mai smesso di essere bella e trasgressiva e quanto al sesso ha le idee chiarissime

 

Trasgressiva, bellissima e con un talento pazzesco. Patty Pravo nel panorama musicale italiano è una vera icona. Mai scontata e spesso sopra le righe, la cantante alla soglia dei 69 anni ha deciso di raccontare particolari inediti della sua vita. L’ex ragazza del Piper lo ha fatto senza remore e in modo molto sincero. Intervistata da Vanity Fair, l’artista ha ripercorso i momenti più importanti, quelli che ha raccontato all’interno del libro “La cambio io la vita che…”. Il suo racconto parte dal sesso: “Se il sesso non funziona, addio. Vedi una persona e sei attratta: è immediato per me… Frustrare il desiderio? Ah no, se mi piace uno me lo faccio. Solo che adesso bisogna andare fuori dall’Italia. Qua vedo solo uomini sporchi e brutti. Sì sono single, al momento purtroppo niente sesso. Ma spero di fare nuovi incontri con il prossimo tour. Con gli italiani non mi prendo, non li capisco. Mi piacciono gli stranieri giovani, sui 35 anni. Ho bisogno di curiosità, velocità mentale. Biondi, al massimo castani e senza barba né peli, non muscolosi”. La vita di Patty Pravo è stata costellata da amori importanti, storie vissute sempre al limite che l’hanno formata, aiutandola anche a trovare se stessa. (continua dopo le foto)


“Il mio amore più grande? Questi sono cavoli miei. Posso dirle che sono stata fortunata, ho avuto bellissime storie. Con Gordon (Faggetter, musicista inglese e suo primo marito, ndr), avevo 16 anni. Poi Franco Baldieri, che purtroppo è morto. Un incontro spirituale. Era gay? E questo che vuol dire? Ci siamo voluti davvero bene. Con Riccardo Fogli ci siamo divertiti come pazzi”. Ma ha parlato anche delle droghe: anfetamine e acidi, mai la cocaina. L’artista sostiene che, se prese a piccole dosi, favoriscano la creatività. Sarebbe stato Jimi Hendrix a indirizzarle verso le prime volte: “Con Jimi Hendrix nella Cinquecento ci fermarono una volta, fu una scena molto divertente. Comunque sì, una canna buona non fa mai male”. (continua dopo le foto)


SANREMO – 59° FESTIVAL DI SAN REMO – FESTIVAL DELLA CANZONE ITALIANA


{loadposition intext}
“Come dice il mio amico Keith Richards – prosegua la pravo -, bisogna usare solo roba buona. Non queste pillole di oggi che si comprano su Internet: sono da vietare. Ho usato anfetamine e acidi per una decina d’anni. L’ho fatto bene, potevo lavorare, poi mi sono stufata e ho smesso. Se favoriscono la creatività? Dipende da cosa prendi e come. Piccole dosi di qualità aiutano. Se ti stravolgi no. Io ho fatto di tutto, ma mai la cocaina: l’ho sempre vista come la droga dei borghesi. Mi fa senso. Non mi piacciono né gli ubriaconi né i cocainomani: tutti gli altri mi stanno bene”. Non ci sono rimpianti, almeno all’apparenza nella vita della Pravo. Non le maternità mancate che rivela siano frutto di una scelta precisa. Figlia di una madre che “ha conosciuto tardi” a causa di una forte depressione post-partum, non si sarebbe mai accontentata di dare a un bambino meno che il meglio possibile: “Non avrei mai potuto. I bambini vanno tirati su bene, non si possono portare in tour con la tata. I figli dei grandi artisti hanno fatto tutti una brutta fine. E poi non si sa mai: che mamma sarei stata? La stabilità affettiva? È dura stare con una come me”.

Ti potrebbe interessare anche: Mai vista Patty Pravo senza trucco? Splendida diva, si è sempre distinta per la sua bellezza. Di solito siamo abituati ad ammirarla perfetta, ma quando va in giro per conto suo è ben altra cosa: eccola in una giornata di shopping in incognito