Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Noemi dimagrita: la cantante trasformata grazie al metodo Tabata. Non è una dieta, come funziona

La foto di Noemi dimagrita ha lasciato i suoi fan senza parole. La cantante si è completamente trasformata ed è apparsa in forma a dir poco smagliante. Prova costume più che superata per Noemi che è apparsa con un fisico da modella. Ma come ha fatto a trasformarsi in modo così rapido? Come lei stessa ha fatto sapere, il merito è tutto del metodo Tabata. Ma di che si tratta? Non è una dieta ma un tipo di attività fisica che prevede una serie di esercizi in alternanza molto rapida ad elevata intensità.

Il protocollo Tabata è un metodo di allenamento, ideato negli anni ’90 dall’omonimo scienziato giapponese, nato con l’obiettivo di migliorare le caratteristiche aerobiche e anaerobiche. All’atto pratico il metodo Tabata consiste nell’esecuzione di sette o otto al massimo dell’intensità. Ogni ripetuta è alternata a qualche secondo di recupero. Ogni serie dura circa 4 minuti. Continua a leggere dopo la foto


Ovviamente è importante che il riscaldamento sia molto accurato così come il defaticamento. “Giorni e giorni di faticosa ricerca mi hanno portato nella location perfetta per la prima foto a tema estate. Per il momento direi che la spiaggia può aspettare, nella vigna si sta troppo bene” ha scritto Noemi nello scatto postato su Instagram. E aggiunge: “Giuro che sono io”. Lei stessa si rende conto di essere praticamente un’altra… Continua a leggere dopo la foto

Non è stata una passeggiata trasformare il suo corpo in quel modo: la cantante ha spiegato di essersi impegnata moltissimo negli allenamenti con il metodo Tabata che, oltre a bruciare i grassi, migliora la resistenza fisica. Attenzione: il metodo in questione non prevede lunghe sedute in palestra. Bastano 15 minuti per 3 volte a settimana. Ma sono 15 minuti che non si dimenticano facilmente… È un allenamento molto concentrato che va effettuato al massimo delle proprie forze. Continua a leggere dopo la foto

{loadposition intext}
Secondo alcuni studi, mentre gli esercizi a intensità costante fanno bruciare calorie soltanto durante l’allenamento, quelli ad alta intensità, fanno bruciare calorie anche dopo. Un allenamento tipo? Può essere così organizzato: breve riscaldamento o stretching di 2 minuti, esercizi di 6 minuti (ogni esercizio viene fatto a ripetizione di 20 secondi con 10 di riposo), 1 minuto di recupero, magari con la cyclette.

Noemi dimagrita, la trasformazione è incredibile. Fan senza parole davanti alle foto in bikini