Nashville, lo studio di Elvis diventa un condominio

Rischia di scomparire definitivamente un altro pezzo di storia della musica americana – country, ma non solo – con la imminente vendita a una società immobiliare del famoso Studio A della RCA Victor a Nashville, destinato a fare spazio a un condominio a uso residenziale.

Situato all’angolo della celebre “Music Row” che tuttora anima la capitale musicale del Tennessee e caratterizzato esternamente da un’aria anonima e dimessa, lo studio –  venne costruito nel 1964 da Chet Atkins allo scopo di alloggiarvi le sezioni d’archi utilizzate negli album gospel di Elvis Presley. In quella sala ampia e cavernosa hanno inciso anche i Beach Boys, i Monkees, Dolly Parton, Tony Bennett, Joe Cocker, Leon Russell e numerosissime stelle del country tradizionale e moderno.

Dodici anni fa era stato il musicista Ben Folds a rilevarne la gestione, ed è stato proprio lui a rendere pubblica la situazione con una lettera aperta indirizzata agli amministratori della città di Nashville.