charlie-watts morto rolling stones

Musica in lutto, addio a un pezzo di storia. Sulla cresta dell’onda per oltre mezzo secolo

Musica in lutto per la morte di uno dei pezzi grossi del rock mondiale. È morto a 80 anni Charlie Watts, leggendario batterista e cofondatore dei Rolling Stones. Nei giorni scorsi aveva annunciato la rinuncia all’ultimo tour della band a causa di problemi di salute decesso è avvenuto dopo un’operazione al cuore di emergenza. I primi di agosto aveva dovuto rinunciare alle 13 date del tour negli Stati Uniti per problemi di salute ed era stato sostituito da a Steve Jordan, da anni stretto collaboratore di Keith Richards. 

“Per una volta sono andato fuori tempo”, aveva spiegato lo storico batterista degli Stones dopo aver annunciato il ritiro consigliato dai medici che gli avevano imposto assoluto riposo dopo un intervento al cuore. “Sto lavorando duramente per tornare completamente in forma, ma oggi su consiglio degli esperti ho accettato il fatto che questo richiederà un po’ di tempo”, aveva detto ancora Charlie Watts.

charlie-watts morto rolling stones

Secondo quanto spiegato dal suo entourage, Charlie Watts è morto “serenamente” in un ospedale di Londra “circondato dalla famiglia”. “È con infinita tristezza che annunciamo la morte del caro Charlie Watts. Se ne andato in pace a Londra in un ospedale circondato dalla sua famiglia. Charlie era un marito, papà e nonno adorato e anche un membro dei Rolling Stones, uno dei più grandi batteristi del suo tempo”.


charlie-watts morto rolling stones

Lui del gruppo era quello calmo, silente e lontano dai vizi pesanti.Aveva confessato di aver sbandato un po’ negli anni 80 causa droga e alcol, ma i suoi vizi erano i vestiti dei sarti di Savile Row, sua moglie Shirley, conosciuta prima del successo e sposata nel 1964 e ovviamente la musica, come il jazz, il rhythm & blues e i tamburi. Di lui l’amico e collega Keith Richards ha detto: “Per me Charlie è il miglior batterista del mondo. Perché esiste una differenza tra chi rulla sempre sulla pista di decollo e chi veramente vola. Ringrazio Dio per essere stato il suo chitarrista”. 

Watts entrò nei Rolling Stones a 22 anni, nel 1963, quando gli altri membri della band – Mick Jagger, Keith Richards e Brian Jones – poterono permettersi di pagargli uno stipendio settimanale. “Mi è sempre piaciuto suonare insieme a Keith e alla band, mi piace ancora, ma non ero interessato a diventare un idolo del pop adorato dalle ragazze urlanti. Non è il mondo da cui provengo, non è quello che volevo diventare, e ancora oggi penso sia un po’ sciocco”, disse una volta. Tantissimi i messaggi di condoglianze e gli omaggi dagli altri membri del gruppo e dal mondo della musica.

Pubblicato il alle ore 08:51 Ultima modifica il alle ore 08:51