Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“La grande stella si è spenta”. Musica in lutto, genio e sregolatezza: il suo talento ha attraversato il mondo

  • Musica

Piange la musica mondiale, l’annuncio della scomparsa del batterista è arrivata dalla famosa band alla quale ha legato forse il suo momento più alto. Si legge sulla pagina Facebook del gruppo: “È molto triste apprendere della scomparsa del nostro amico. È stato il nostro primo batterista e un musicista molto rispettato. Bei ricordi, rock in peace”. Nessuna informazione è stata fornita sulle cause del decesso e del luogo dove è avvenuta la morte.

>“Ignorante e cafona!”. Valeria Marini, lo show della vergogna va in onda in aeroporto: le immagini parlano da sole

Genio e sregolatezza, militò nella band The Masters Apprentices dal 1968 al 1972 per poi passare, nel 1973, ai neofondati AC/DC, che già contavano Malcolm Young (chitarra ritmica), Angus Young (chitarra), Dave Evans (voce) e Larry Van Kriedt (basso). Egli venne però licenziato nel febbraio 1974 per essersi presentato ubriaco sul palco e fu sostituito, dopo una successione di batteristi, da Phil Rudd.


Morto Colin Burgess, il primo batterista degli AC/DC aveva 77 anni

Colin Burgess fu richiamato nel mese di settembre 1975 per sostituire Rudd, ferito alla mano durante una rissa a Melbourne, per un paio di settimane. Collaborò con suo fratello Denny alla fine degli anni settanta nel pop rock gruppo His Majesty che divennero Good Time Charlie con un nuovo chitarrista, John Botica.

La band ebbe un discreto successo in Asia e registrò un unico album “Adults Only”, prodotto da John Robinson ex chitarrista degli australiani Blackfeather, come si legge su Wikipedia, mentre successivamente suonarono nei The Burgess Brothers Band. Fu inserito nella Hall Of Fame ARIA.

Tanti i messaggi di cordoglio arrivati in queste ore, nonostante il suo carattere molto particolare Burgess resta uno dei batteristi di maggior talento degli anni ’70. Un talento, purtroppo, sfruttato solo in parte annebbiato dai suoi demoni.

-->

Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004