“L’amore della mia vita è morto”. Grave lutto nel mondo della musica: l’amata cantante sconfitta dalla Sla. Un dolore senza fine

Lutto nel mondo della musica. È morta Kim Shattuck, la cantante, cantautrice e chitarrista dei Muffs aveva 56 anni. A portarsela via è stata la Sla, malattia degenerativa che le era stata diagnosticata 2 anni fa. A dare la notizia della scomparsa di Kim Shattuck è stato il marito che ha scritto un post pieno di dolore per mettere a conoscenza i fan di quello che era successo. Dopo un po’ anche la band ha confermato il decesso con un messaggio sui propri social ufficiali:

“Siamo distrutti nell’annunciare la morte della nostra compagna e carissima amica Kim Shattuck – hanno scritto i Muffs – Oltre a essere un’autrice fantastica, una chitarrista rock e una cantante/urlatrice straordinaria, Kim era una vera e proprio forza della natura. Mentre combatteva contro la Sla Kim ha prodotto il nostro ultimo album, supervisionando ogni minima parte, dalla registrazione all’artwork. Era la nostra migliore amica e suonare le sue canzoni è stato un onore. Addio Kimba, ti vogliamo bene più di quanto riusciremo mai a esprimere”. Continua a leggere dopo la foto


Il messaggio porta la firma di Roy McDonald e Ronnie Barnett, ovvero gli altri due componenti della band californiana. Kim Shattuck se ne va proprio poco prima dell’uscita dell’ultimo disco della band: il disco si chiama “No Holiday”, uscirà il 18 ottobre 2019 e arriva cinque anni dopo il precedente “Whoop Dee Doo”. Il marito è sconvolto dalla tragica morte dell’amore della sua vita. “Questa mattina l’amore della mia vita è morto in maniera pacifica nel sonno, dopo due anni di battaglia con la Sla” ha scritto Kevin Sutherland. Continua a leggere dopo la foto

E ha aggiunto: “Sono l’uomo che sono oggi grazie a lei, continuerà a vivere con tutti noi attraverso la sua musica, i nostri ricordi condivisi e nella sua fierezza e spirito creativo”. Melanie Vammen, compagna di Kim nelle Pandoras e co-fondatrice dei Muffs, scrive che il suo cuore sarà spezzato per sempre. Un dolore atroce, un vuoto incolmabile, un senso di impotenza enorme. Fu proprio insieme alle Pandoras che Kim Shattuck aveva cominciato il suo percorso musicale negli anni ’80. Continua a leggere dopo la foto

{loadposition intext}

Poi, nel 1991, aveva creato la band punk The Muffs pubblicando i singoli “Guilty” e “New Love”. Il primo album della band risale al 1993. In totale gli album dei The Muffs furono cinque: “Blonder and Blonder”, “Happy Birthday to Me”, “Alert Today Alive Tomorrow” e “Really Really Happy”che fu l’ultimo, uscito nel 2004, prima dello scioglimento della band. Quando la band si sciolse Kim collaborò con varie band tra le quali i Nofs e i Dollyrots.

“Ci mancherai, Giorgio”. Lutto nel mondo dello sport: lascia moglie e due figli