Jay Black, morto.

Musica in lutto, morto il cantante e leader del gruppo. Storia che se ne va, l’annuncio

Musica in lutto. Il cantante del gruppo pop degli anni ’60 Jay and the Americans, è morto all’età di 82 anni. La band ha annunciato la morte del cantante in una dichiarazione pubblicata sul profilo Facebook.

“Oggi piangiamo la scomparsa del nostro amico e ricordiamo i grandi successi che abbiamo avuto con lui sia come partner che come cantante solista”, ha scritto la band. “Abbiamo condiviso momenti meravigliosi e molto controversi, e proprio come un’ex moglie, siamo così orgogliosi dei bellissimi bambini che abbiamo creato. Ricorderemo sempre The Voice”.

Il compagno di band e il cantante americano Sandy Deanne hanno dichiarato all’Associated Press che Jay Black, all’anagrafe David Blatt, è morto venerdì a causa di complicazioni di polmonite. Era noto negli anni Sessanta come “The Voice” per la sua voce cantilenante ispirata al doo wop.


Jay Black, morto il cantante del gruppo Jay and the Americans

Era il secondo cantante per Jay and the Americans, sostituendo Jay Traynor, cambiando il suo nome d’arte in Jay per abbinare il gruppo. Il suo cognome, Blatt, è stato cambiato in Black per errore. “Ero nello show di Mike Douglas”, ha detto a The Forward nel 2014. “Un giorno, Mike mi ha chiesto quale fosse il mio cognome e ho borbottato Blatt, ma ha sentito Black. Ha detto, ‘Black?’ Ho detto di sì, una piccola bugia. Ma tutti amavano il nome. Mike Douglas è morto senza sapere di aver cambiato il mio nome.

“Durante il suo ultimo concerto nel 2017, i fan sia vecchi che nuovi continuavano a meravigliarsi per la potenza e l’estensione della sua voce”, scrive la famiglia. “Aveva un rapporto speciale con i suoi fan, li considerava una famiglia e conosceva i loro nomi. Gli dedicava canzoni dal palco e li incontrava dopo ogni show”.

Pubblicato il alle ore 13:23 Ultima modifica il alle ore 13:23