Gianluigi Gelmetti Morto Direttore Orchestra Lutto Musica

Musica italiana in lutto. Addio a un esempio di Italia apprezzata nel mondo

La musica italiana è in lutto. Una perdita importante è stata comunicata qualche ora fa e confermata purtroppo dalla sua famiglia. Un artista famoso in tutto il mondo se n’è andato a 75 anni. Non sono state finora riferite le cause che lo hanno portato al decesso. Lui è stato un autentico protagonista in diverse parti del globo, infatti è stato molto apprezzato per le sue doti artistiche non solo in Italia e soprattutto a Roma, ma anche in Germania nella città di Stoccarda e a Sydney, in Australia.

Questo il messaggio che ha annunciato la sua dipartita: “Comunichiamo con profondo dolore la scomparsa del maestro”. Nella capitale italiana ha prestato servizio per ben dieci anni, mentre in precedenza per nove anni aveva lavorato nel territorio tedesco. Poi era volato in Oceania. Le sue qualità professionali sono sempre state ammirate da tutti e sono davvero in tanti a piangere oggi la sua morte. Una notizia che è arrivata come un fulmine a ciel sereno, infatti nessuno immaginava di apprenderla.

Lutto Musica Morto Direttore Orchestra Gianluigi Gelmetti

La morte ha raggiunto il grandissimo direttore d’orchestra Gianluigi Gelmetti, nato a Roma l’11 settembre del 1945 e venuto a mancare a Montecarlo. Ha diretto per la prima volta nella sua vita quando era giovanissimo, appena sedicenne, con Sergiu Celibidache. Poi ha studiato con Franco Ferrara all’Accademia Chigiana e con Hans Swarowsky a Vienna, in Austria. Davvero innumerevoli le sue esperienze professionali ed è sempre stato riconosciuto per la sua grandezza grazie ad un repertorio vasto e poliedrico.


Gianluigi Gelmetti Morto Direttore Orchestra Lutto Musica

Gianluigi Gelmetti ha lavorato al Teatro alla Scala, al Royal Opera House Covent Garden, all’Opéra National de Paris, al Teatro Real di Madrid, al Filarmonica di Berlino, a Monaco di Baviera, a Vienna e a San Pietroburgo. Poi anche in America, in Australia, in Cina e Giappone. Nel 2012 è diventato responsabile dell’Orchestre Philarmonique de Montecarlo e qui è rimasto direttore artistico fino al 2016. Ha anche avuto ruoli da regista in spettacoli numerosi: da Rossini a Verdi e Mozart passando per Wagner.

Il direttore d’orchestra Gianluigi Gelmetti ha ricevuto diversi riconoscimenti: Cavaliere di gran croce dell’Ordine al merito della Repubblica italiana; medaglia d’oro ai benemeriti della scuola, della cultura e dell’arte; Croce di grand’ufficiale con spade dell’ordine pro merito melitensi; Cavaliere dell’Ordine delle Arti e delle Lettere della Repubblica francese e Commandeur de l’Ordre du Mérite Culturel di Monaco.

Pubblicato il alle ore 14:36 Ultima modifica il alle ore 14:36