Fabi, Gazzè, Silvestri: grande musica, grandi testi

Insieme, pur conservando l’individualità di ognuno. Questo è il principio di base che ha ispirato il nuovo album di Niccolò Fabi, Max Gazzè e Daniele Silvestri. Tre voci diverse, tre percorsi diversi, ma come segnala Ernesto Assante su Repubblica, quello in uscita è un album «democratico» perché permette di riconoscere le influenze, le passioni, le scelte dell’uno e dell’altro, «senza che nessuna personalità venga cancellata, anzi facendo in modo che tutte convivano in qualcosa che non assomiglia a nessuno dei tre». Lo stesso Fabi, peraltro, si è detto felice di avere realizzato una sintesi tra tre musicisti creando qualcosa che «nessuno avrebbe fatto da solo». Il lavoro ha un titolo molto significativo, che rispetto l’essenza di base di ognuno dei tre artisti: Il padrone della festa. Facile è intuire che i testi saranno “politici” nel senso di intercettare mali e pregi del momento storico. Uscita prevista per il 16 settembre. Di lì avvio anche al tour in Europa prima e in Italia poi. Guardando al loro passato artistico c’è da aspettarsi un lavoro eccezionale. Nella musica e nei testi.