Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Non doveva vincere lui!”. Eurovision, choc e polemiche dopo l’annuncio del vincitore: la classifica completa

  • Musica

L’annuncio sul vincitore dell’edizione numero 68 dell’Eurovision song festival è arrivata poco prima delle 1 di ieri notte, sabato 11 maggio. Delusione per Angelina Mango. Un’edizione che quest’anno si è svolta alla Malmoe Arena, in Svezia e segnata delle polemiche per i fischi alla cantante israeliana Eden Golan, stigmatizzata anche dal premier israeliano Benjamin Netanyahu. ”Stai gareggiando non solo all’Eurovision in modo che ci rende orgogliosi”, aveva detto.

>>“Chi sono veramente Sonia e Dario”. Isola dei Famosi, che mazzata su Bruganelli e Maltese: feroce attacco contro di loro. “Ecco cosa fanno”

E ancora: “Ma stai gareggiando con successo di fronte a una brutta ondata di antisemitismo e stai resistendo a tutto questo rappresentando lo Stato di Israele con grande onore”, le parole di Netanyahu. “Quando ti ‘fischiano’, noi gridiamo ‘evviva’ per te”, dice il premier. E dire che lo slogan dell’edizione 2024 è lo stesso dell’edizione precedente, United by Music.


Eurovision 2024, delusione Italia: solo settima

Polemiche che, ricorda Adnkronos, sono andate avanti anche ieri: “La cronaca della giornata vede l’arresto della leader ecologista Greta Thunberg e di altri dimostranti durante le proteste di fronte alla Malmo Arena contro la partecipazione di Israele all’Eurovision. I manifestanti si sono concentrati di fronte all’ingresso dell’arena, scandendo lo slogan “vergogna” mentre il pubblico entrava, secondo quanto riferisce il giornale svedese ‘Aftonbladet’”.

Tornando al palco, in gara, per l’Italia, la vincitrice di Sanremo Angelina Mango. Angelina che ha entusiasmato ma non è bastata per imitare i Maneskin, più freschi vincitori italiani della storia del programma. La vittoria è andata ad un altro cantante: non senza polemiche. A trionfare nella notte svedese è stato il cantante Svizzero Nemo con il brano ‘The Code’. “Spero che questa competizione mantenga la promessa di schierarsi per la pace e la dignità di ogni persona in questo mondo”, ha detto Nemo.

La sua vittoria non è stata gradita da tutti. Sui social molte sono le voci discordanti, nonostante Nemo fosse già dopo le prime serate il favorito della critica. “Ma non ho capito cosa ci hanno visto in Nemo, ma è un concorso musicale o di moda?”. E ancora: “Una vittoria che puzza di politically correct, se non sei binario (così si è definito l’artista tempo fa, ndr) non sei nessuno ormai”. Quindi: “Lo scorso anno hanno fatto vincere l’Ucraina per la guerra, stavolta la Svizzera: chissà quanti soldi hanno accumulati nei caveau”. “Dispiace per Angelina, non doveva finire così”. Di sicuro Nemo ha avuto un plebiscito. Ecco la classifica finale.

  1. Svizzera 591 punti
  2. Croazia 547
  3. Ucraina 453
  4. Francia 445
  5. Israele 375
  6. Irlanda 278
  7. Italia 268
  8. Armenia 183
  9. Svezia 174
  10. Portogallo 152
  11. Grecia 126
  12. Germania 117
  13. Lussemburgo 103
  14. Lituania 90
  15. Cipro 78
  16. Lettonia 64
  17. Serbia 54
  18. Regno Unito 46
  19. Finlandia 38
  20. Estonia 37
  21. Georgia 34
  22. Spagna 30
  23. Slovenia 27
  24. Austria 24
  25. Norvegia 16

Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004