Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“È nato Carlo!”. Fiocco azzurro per il cantante italiano, papà per la terza volta a 58 anni

  • Musica

“Che ci sia un nuovo albero per ogni nuova vita. È nato Carlo, mio figlio” ha scritto, ricevendo subito gli auguri dei fan e degli amici e colleghi. Un messaggio stringato, quello del cantante italiano, papà per la terza volta a 58 anni dopo aver avuto Paolo e Giovanni. Una scelta non casuale quella di accompagnare la notizia della nascita del piccolo Carlo con l’immagine di un albero. Negli anni infatti il cantate ha sviluppato un rapporto molto solido con la natura.


“Vorrei una società che desse valore alla conoscenza della terra. È un argomento da trattare da subito…. nelle scuole… dove andrebbero dedicati tempo e spazio per dare vita alla natura nell’anima dei più piccoli. Dove si dovrebbe dare priorità al vero, partendo proprio dall’odore della terra… insegnare l’orto prima del concetto astratto potrebbe cambiare le sorti e il gusto delle nuove generazioni…”, raccontava su Instagram.

biagio antonacci



Lui è Biagio Antonacci. Carlo è il primo figlio avuto dalla compagna Paola Cardinale con la quale è fidanzato da 17 anni. Paolo e Giovanni, nati dalla precedente relazione con Marianna Morandi. Anche Paola Cardinale aveva una figlia nata da una storia precedente: la figlia Benedetta nacque dalla relazione con l’ex calciatore Massimo Brambati.

biagio antonacci


Biagio Antonacci, voce storica della musica italiana. Figlio di padre pugliese di Ruvo di Puglia e di madre milanese, Antonacci è cresciuto a Rozzano e, già giovanissimo, suona la batteria in gruppi di provincia, nonostante l’impegno scolastico per prendere il diploma da geometra. Dopo la maturità si arruola nell’Arma dei Carabinieri e frequenta la Scuola Allievi alla caserma Cernaia di Torino.

biagio antonacci


Biagio Antonacci ha pubblicato 15 album, l’ultimo dei quali nel 2019: Chiaramente visibili dallo spazio. Come spiegato dallo stesso artista, il disco risulta essere più vicino alla musica acustica e al cantautorato ed è il frutto di un lavoro di squadra svolto con i produttori Taketo Gohara e Placido Salamone. I testi, invece, riflettono l’essere visibili dagli altri: “ Siamo in un mondo in cui il controllo delle nostre vite è sempre più invasivo. Ci sono telecamere ovunque, spiano la nostra quotidianità. E più si ha personalità, maggiore è il rischio di essere controllati. Ma non dobbiamo per questo nasconderci”


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004