Musica in lutto, addio alla cantante celebre per il suo ‘inno alle donne’: “Sei stata un vero simbolo”

Lutto nel mondo della musica. La cantante americana che nel corso della sua carriera ha celebrato le donne, e ha fatto la storia della musica nel 1973 quando ha pubblicato “Lavender Jane Loves Women”, è morta il 19 maggio nella sua casa di Woodstock. La cantante aveva 80 anni.

“Il futuro è femmina”, recitava lo slogan su una sua maglietta nella foto scattata nel 1975. La notizia della morte della cantante è stata confermata da Liza Cowen, sua amica ed ex compagna: “Ogni cosa che ha fatto nella sua vita aveva a che fare con l’essere lesbica in questo mondo”, ha dichiarato Cowen, autrice anche della foto diventata un simbolo della libertà per le donne omosessuali. Dopo il matrimonio con il manager del famoso Gaslight Cafe, prendendosi una pausa dai concerti nei primi anni Settanta per crescere la loro bambina.


Poi il cambio radicale della sua vita avviene dopo l’incontro con Liza Cowan, una conduttrice radiofonica, che diventerà la sua compagna. Leader di un genere conosciuto come Women’s Music, fatto da e per le donne, Alix Dobkin ha interpretato canzoni come Lesbian Code, brano che elenca ironicamente i molti modi in cui le donne interessate alle donne si identificano.

Alix Dobkin ha così rimesso in gioco la sua sessualità, ha lasciato il marito ed è andata a vivere con Liza Cowan. In quegli anni ha registrato “Lavender Jane Loves Women”, che Faderman ha definito “la colonna sonora della vita di giovani femministe lesbiche all’inizio e alla metà degli anni Settanta”. Nel 1979, è stata la prima musicista femminista lesbica americana a fare una tournée europea. Dobkin ha goduto di un pubblico ristretto ma molto devoto ed è stata definita una “leggenda della musica femminile” da Spin Magazine , “concisa” da The Village Voice.

Negli anni Sessanta Dobkin si è esibita nei locali della scena folk di Filadelphia e New York dove, come ha raccontato nella autobiografia del 2009 My red blood, ha condiviso il palco anche con il grande Bob Dylan. Alix Dobkin è stata colpita da un aneurisma cerebrale il 29 aprile 2021 ed è stato successivamente ricoverata al Westchester Medical Center. È stata dimessa il 17 maggio ed è morta a casa circondata dalla famiglia mercoledì 19 maggio 2021.

“L’ha detto davvero?”. La parola a luci rosse della campionessa rimbomba nelle case degli italiani. Gelo all’Eredità