“Drogata e abusata”: un’altra accusa di stupro contro Bill Cosby


Bill Cosby, il papà dei Robinson, di nuovo nei guai. E ancora per accuse di stupro. Dopo quelle dell’ex attrice Barbara Bowman, a seguito delle quali è stata annullata la sua partecipazione al David Letterman Show mercoledì scorso, la nuova denuncia arriva dalla giornalista Joan Tarshis che ha raccontato che l’attore l’avrebbe aggredita sessualmente 45 anni fa, quando lei aveva solo 19 anni. Nella video-intervista pubblicata sul sito della tv americana, Tarshis ha ricordato di aver incontrato l’attore nel 1969 a Los Angeles, dopo essere stata invitata a pranzo da alcuni amici. Dopo essersi visti altre volte, la donna è andata a trovare l’attore sul set del Bill Cosby Show. In una di queste occasioni il comico avrebbe invitato Tarshis a raggiungerlo nel suo nuovo bungalow per lavorare su alcuni sketch. Poco dopo aver bevuto, Tarshis è svenuta. “Mi sono risvegliata molto intontita – ha raccontato – e ho visto che c’era lui che mi stava sfilando la biancheria intima”. A quel punto la donna avrebbe cercato di dissuadere Cosby dicendo che aveva un’infezione che la moglie avrebbe potuto prendere, ma lui ha insistito per fare pratiche orali. Dopo essere andata via, ha raccontato la giornalista, “ho giurato di non vederlo mai più”. Ma quando l’attore l’ha chiamata nella sua casa di New York, per invitarla a un spettacolo teatrale, Tarshis ha raccontato di non sapere come uscire da quella situazione visto che alla madre, grande fan di Cosby, lei non aveva raccontato quanto accaduto. Ed è successo di nuovo: dopo aver accettato qualche drink nella limousine del comico, una volta arrivata al teatro ha detto di sentirsi “drogata”, chiedendo all’autista di riportarla alla macchina. Poi è svenuta nella limousine e si è svegliata solo il giorno dopo: “Ero nuda, in un letto con Bill Cosby“. L’attore, dal canto suo, respinge ogni accusa.







“Bill Cosby mi ha violentato”, attrice denuncia papà dei Robinson

Molestie sessuali, Bill Cosby cancella apparizioni tv

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it