John Travolta, altro grave lutto a pochi mesi dalla morte della moglie


John Travolta colpito da un altro grave lutto in famiglia. Solo pochi mesi fa il divo di Hollywood ha dovuto dire addio alla moglie. Kelly Preston ha perso la sua battaglia contro il cancro e si è spenta a luglio scorso. Si erano incontrati durante le riprese del film del 1989 “The Experts” e dopo un anno di frequentazione si erano sposati il 5 settembre 1991.

All’epoca Kelly era incinta di due mesi del loro primo figlio, Jett, nato nell’aprile del 1992 e morto all’età di 16 anni nel gennaio 2009. E insieme hanno avuto anche Ella, 20 anni, e di Benjamin, 9. La malattia di Kelly Preston non è stata resa pubblica fino a dopo la sua morte, il 12 luglio 2020. (Continua dopo la foto)






Quel giorno John Travolta ha scritto sul suo profilo Instagram: “È con il cuore molto pesante che ti informo che la mia bellissima moglie Kelly ha perso la sua battaglia di due anni contro il cancro al seno”. Qualche giorno fa la moglie avrebbe compiuto 58 anni e l’attore 66enne ha celebrato il suo compleanno sui social con due fotografie affiancate. (Continua dopo la foto)






Travolta ha postato due scatti, uno del loro matrimonio nel 1991 e uno delle nozze dei suoi genitori. Sotto questa dedica: “Buon compleanno tesoro! Ho trovato questa foto del matrimonio di mia madre e mio padre. È stato bello vedere il nostro accanto al loro. Tutto il mio amore, John…”. Ora un altro lutto per la star: è morto il nipote Sam Junior. (Continua dopo foto e post)



 


Era il figlio del fratello maggiore Sam Sr. Il 52enne sarebbe morto a settembre scorso, secondo The Sun a causa di un infarto, ma la notizia è trapelata solo ora. Il malore lo avrebbe colto nella sua casa di Mount Horeb, in Wisconsin. Tra i due il legame era piuttosto stretto, tanto che Sam, di professione sceneggiatore, aveva dichiarato che lo zio gli versava un assegno mensile di circa 1.500 euro

Nato senza occhi e rifiutato dalla mamma. Una vita che sembrava segnata, ma che cambia di colpo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it