Robin Williams, l’autopsia: niente alcool o droghe al momento del suicidio


Robin Williams non aveva ingerito alcol o droghe quando si suicidò nella sua casa l’11 agosto scorso. Lo ha stabilito l’autopsia. Il rapporto del Coroner, riferisce lo sceriffo della contea di Marin, in California, rivela che l’attore prendeva farmaci prescritti, ma «in modo terapeutico». Confermata quindi la morte per suicidio: Williams si è impiccato con l’uso di una cintura ed è morto per asfissia.



Lo ricordiamo riguardando due interviste al David Letterman Show: la prima è del 2012, la seconda del 2013

 

Addio Robin Williams. Se ne va un genio ribelle

L’ultimo viaggio di Robin Williams, ceneri in mare