“Pensavo di morire”. Dopo 3 test negativi, la diagnosi: l’attrice è stata malissimo


“Non sono mai stata così male, pensavo di morire”. Così, con queste le parole, l’attrice racconta su Instagram di essere rimasta contagiata dal coronavirus nonostante i tre test risultati negativi. Nel lungo post in cui spiega ai fan quanto accaduto, si mostra in primo piano con un respiratore attaccato al volto e visibilmente deperita e spiega cosa le è successo dopo essersi sentita male e aver fatto il test per ben tre volte, avendo come riscontro un esito sempre negativo.

Solo al quarto è arrivata la diagnosi di positività: “Questa sono io il 2 aprile dopo essere stata male per due settimane – scrive Alyssa Milano, nota anche per la serie tv ‘Streghe’ nella didascalia del suo lungo post – Non mi ero mai sentita così male. Dolore ovunque. Perdita di olfatto. Sentivo come se un grosso elefante si fosse seduto sul mio petto”. (Continua dopo la foto)






“Non riuscivo a respirare – continua l’attrice oggi 47enne – Non riuscivo a mangiare. Ho perso 4 kg in due settimane. Mi sentivo confusa. Avevo una febbre lieve. E un mal di testa orribile. Praticamente avevo ogni sintomo del covid. Alla fine di marzo ho fatto due test ed entrambi sono risultati negativi. Quando ho iniziato a sentirmi un po’ meglio ho fatto il test degli anticorpi. Negativo”. (Continua dopo la foto)






Ma continuava a non stare bene, quindi non si è arresa: “Dopo aver vissuto gli ultimi 4 mesi con sintomi come vertigini, problemi di stomaco, ciclo irregolare, palpitazioni, fiato corto, memoria labile e un generale malessere ho ripetuto il test degli anticorpi”. Ed è stato l’esame del sangue a darle l’esito di test positivo, non il tampone: “Sono risultata positiva. Ho avuto il covid. Voglio solo avvertirvi che il sistema usato per i test è imperfetto e che non sappiamo i numeri reali”.(Continua dopo foto e post)



 

Visualizza questo post su Instagram

 

This was me on April 2nd after being sick for 2 weeks. I had never been this kind of sick. Everything hurt. Loss of smell. It felt like an elephant was sitting on my chest. I couldn’t breathe. I couldn’t keep food in me. I lost 9 pounds in 2 weeks. I was confused. Low grade fever. And the headaches were horrible. I basically had every Covid symptom. At the very end of march I took two covid19 tests and both were negative. I also took a covid antibody test (the finger prick test) after I was feeling a bit better. NEGATIVE. After living the last 4 months with lingering symptoms like, vertigo, stomach abnormalities, irregular periods, heart palpitations, shortness of breath, zero short term memory, and general malaise, I went and got an antibody test from a blood draw (not the finger prick) from a lab. I am POSITIVE for covid antibodies. I had Covid19. I just want you to be aware that our testing system is flawed and we don’t know the real numbers. I also want you to know, this illness is not a hoax. I thought I was dying. It felt like I was dying. I will be donating my plasma with hopes that I might save a life. Please take care of yourselves. Please wash your hands and wear a mask and social distance. I don’t want anyone to feel the way I felt. Be well. I love you all (well, maybe not the trolls. Just the kind people.)❤️

Un post condiviso da Alyssa Milano (@milano_alyssa) in data:

 


“Voglio anche che sappiate che questa malattia non è un’invenzione – conclude Alyssa – Ho pensato di morire. Mi sentivo morire. Donerò il plasma con la speranza che possa salvare una vita. Per favore abbiate cura di voi stessi. Lavate le mani e indossate la mascherina e mantenete la distanza di sicurezza. Voglio che nessuno si senta come mi sono sentita io”.

“Ma cosa fate?”. La vita in diretta estate: Andrea Delogu e Marcello Masi in imbarazzo. La regia li inquadra per errore e li becca così

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it