Occhi azzurri, capelli biondi e sorriso da togliere il fiato. Suo papà è uno degli attori e registi più famosi al mondo e lui (che ha seguito le orme del suo famoso ”vecchio”) fa girare la testa a migliaia di donne: ecco chi è


 

Nato in California e cresciuto alle Hawaii, fa il suo debutto nel cinema a 20 anni, nel 2006, diretto dal padre in Flags of our Fathers. Per tutti i suoi film dichiara di aver sostenuto dei provini e di essere stato quasi sempre scartato. Dopo la sua prima apparizione sul grande schermo, che ne rivela la somiglianza col padre e la prestanza fisica, interpreta film di poco successo come An American Crime con Ellen Page e Pride. Ma chi è Scott? È il sesto dei sette figli dell’attore e regista Clint Eastwood e il minore dei maschi. La madre è l’hostess Jacelyne Anne Reeves che gli ha dato una sorella con lo stesso padre e di cui, all’inizio della sua carriera cinematografica, Scott utilizza il cognome per non essere accusato di sfruttare la fama paterna. Bello da mozzare il fiato, recentemente Scott ha parlato del famoso padre in un’intervista rilasciata alla rivista GQ. (Continua a leggere dopo la foto)



 

”Quando ero più giovane lo vedevo circonfuso di un’aura di grandezza. – ha rivelato l’attore – Era il mio eroe. Ora penso che ogni occasione sia buona per farmi raccontare qualche bella storia. Mio padre è una miniera inesauribile. Cerco di cavargliene il più possibile. Stai discutendo di una cosa e all’improvviso ti ritrovi a bocca aperta: ‘Cos’è che avete fatto, tu e Frank Sinatra?’. E io, allora, gli chiedo di raccontarmi tutto, perché non è che starà con me in eterno…”.

(Continua a leggere dopo la foto)


 

Ha rifiutato la parte di Christian Grey perché “richiedeva una piena nudità frontale, inoltre c’erano altre cose del personaggio che non erano nelle mie corde”. Nella primavera del 2015 è protagonista della pellicola La risposta è nelle stelle, omonimo romanzo di Nicholas Sparks. Ha recitato in Fury nella parte del Sergente Miles e in Suicide Squad nei panni del Tenente GQ Edwards.

Scott è stato anche modello, gioca a golf (una passione che gli ha trasmesso il padre) e soprattutto ama il surf, che pratica a San Diego dove vive e che ha imparato in Australia, dove ha vissuto all’età di 20 anni. Per mantenersi ha fatto il barista e vari mestieri e si è pagato da solo l’università perché, come è noto e come ama raccontare, il padre – a cui è molto legato – è un tipo vecchio stampo che non crede ai favoritismi.

”Mia madre? Mi dice di studiare”. Ludovico, 19 anni, figlio vip e le idee già chiare. E infatti prima della maturità, si metterà alla prova con una delle sue passioni più grandi. Notate qualche somiglianza?