Momento durissimo per Cristina Chiabotto: 2,5 milioni di euro. “Chiesta legge salva suicidi”


Brutta storia per Cristina Chiabotto. La ex Miss Italia è nei guai. Finanziari. Per la precisione, secondo quanto riporta Torino Today, la Chiabotto sarebbe indebitata col fisco per 2,5 milioni di euro. Cristina Chiabotto, che da poco è convolata a nozze con Marco Roscio, come riporta il quotidiano, avrebbe chiesto e ottenuto la procedura di liquidazione prevista dalla legge 3/2012, la cosiddetta “salva-suicidi”. Di che si tratta? La legge 3 del 2012 permette ai contribuenti di ridurre i debiti in caso di difficoltà economiche. Creata per sostenere piccole imprese e liberi professionisti, permette la cancellazione dei debiti anche a fronte di un pagamento parziale.

Il giorno 8 novembre 2019, presso il tribunale di Ivrea, il giudice Matteo Buffoni ha aperto la procedura richiesta dalla stessa Chiabotto con un’istanza presentata il 3 giugno. Si tratta quindi di un giorno precedente il matrimonio della Chiabotto con Marco Roscio. In quell’occasione il giudice ha nominato come liquidatore Massimo Savio. Il debito della Chiabotto nei confronti del fisco ammonta a più di 2 milioni di euro. Nello specifico: 2,1 milioni di euro vanno all’Agenzia delle entrate Riscossione, cioè l’ex Equitalia mentre 252 mila euro vanno all’Agenzia delle entrate e 93 mila a Banca Sella. Continua a leggere dopo la foto








Insomma, una bella sommetta alla quale va aggiunta anche una piccola quota per “spese di condominio non pagate”. Ecco il decreto del giudice: “La posizione debitoria della ricorrente si manifestava in modo prorompente nell’anno 2014 in conseguenza di verifiche effettuate dalla guardia di finanza di Torino in relazione al periodo 2008-2013, all’esito delle quali veniva accertato un comportamento elusivo (non fraudolento) e di conseguenza veniva ripreso a tassazione un reddito superiore rispetto a quello dichiarato”. Continua a leggere dopo la foto






Proprio per questo motivo, negli anni passati, le sarebbe stata pignorata una smma di 167 mila euro. Brutta faccenda, dunque, per Cristina Chiabotto che non ha i soldi per pagare i suoi debiti. La ex miss ha, con la sorella, dei negozi a Torino e Brogaro Torinese: la sorella della Chiabotto avrebbe dato il consenso per vendere i negozi in questione ma la cifra che ne ricaverebbero è comunque troppo bassa. Si arriverebbe a circa 240 mila euro che però sono troppo pochi. Continua a leggere dopo la foto



 

Non risultano beni di pregio o autoveicoli a lei intestati e la sua liquidità dichiarata per pagare i debiti ammonterebbe a 9mila euro. Nella dichiarazione risalente allo scorso 3 giugno, Cristina ha dichiarato di vivere con la mamma, la nonna non autosufficiente e la sorella studentessa e ha chiesto che le venissero riconosciute spese per il mantenimento di 4 persone pari a 50mila euro annui. Il punto è che, dopo il matrimonio, Cristina si è trasferita a vivere con il marito.

“Che meraviglia!”. Cristina Chiabotto, le foto mai viste dal matrimonio da favola

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it