Sergio Castellitto e Margaret Mazzantini, chi è il figlio Pietro


Il figlio di Sergio Castellitto e Margaret Mazzantini si chiama Pietro, è nato nel 1991 e nonostante la giovane età è già lanciatissimo nel mondo del cinema, tanto che ha appena firmato il suo esordio alla regia. Si sono infatti da poco concluse le riprese della sua opera prima, “I predatori”, da lui scritta, diretta e anche interpretata. Prodotto da Fandango e da Rai Cinema, il film arriverà nelle sale italiane nel 2020. “I predatori” racconta la storia di due famiglie di estrazione completamente diversa, i Pavone e i Vismara.

Nuclei apparentemente opposti che condividono la stessa giungla, Roma, e un banale incidente farà sfiorare quei due poli e la follia di un ragazzo di 25 anni li farà collidere, scoprendo le carte per rivelare che tutti hanno un segreto e nessuno è ciò che sembra. Nel cast anche Massimo Popolizio, Vinicio Marchioni e lo stesso Pietro Castellitto, oltre ad Anita Caprioli e Marzia Ubaldi. (Continua dopo la foto)







Pietro Castellitto è il primogenito (ci sono anche Maria, 22 anni, Anna, 19 anni, e Cesare, 13 anni) e ovviamente figlio d’arte. Suo padre Sergio è uno degli attori più apprezzati del panorama cinematografico italiano e di sua madre Margaret si può dire lo stesso ma nell’ambito della scrittura, ma un cognome ‘pesante’ non sempre è sinonimo di facilitazioni se si vogliono seguire le orme dei genitori famosi. (Continua dopo la foto)




“Il mio cognome – ha spiegato tempo fa Pietro in un’intervista – è quello che è. Certo, sono figlio di uno dei più importanti attori italiani e di una delle più importanti scrittrici italiane, questo vuol dire che parto da 100 e che la cosa più facile è scendere a 99. Insomma, sono tutti lì pronti a dire, ‘sì, vabbè, è bravo, però…’”. (Continua dopo foto e post)


 

Visualizza questo post su Instagram

 

Lui è Cesare, mio fratello. Una persona bellissima: affoga i pesci, si beve i caffè sospesi.

Un post condiviso da Pietro Castellitto (@pietrocastellitto) in data:

 


Pietro ha solo 27 anni ma lavora da tempo nel cinema. Il vero esordio risale al 2004 nel film di famiglia “Non ti muovere”, nel 2010 ha recitato in “La bellezza del somaro” e 2 anni dopo in “Venuto al mondo”, tratto da un altro libro della madre. Interpretava Pietro, un personaggio scritto ispirandosi a lui e si lamentava che sul set papà Sergio (che da lui ha preteso la laurea in filosofia) avesse meno pazienza con lui che con gli altri. E poi stato parte del cast di “È nata una star?”, diretto da Lucio Pellegrini, e de “La profezia dell’armadillo”, trasposizione cinematografica del primo libro a fumetti di Zerocalcare. E ora l’esordio alla regia.

Aurora Ramazzotti, il nuovo look fa centro. Pioggia di complimenti

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it