“Lo ha fatto davvero!”. Ermal Meta fa innamorare tutti, mai vista una cosa simile


Ermal Meta non tradisce le attese. Sul palco del Seat Music Awards 2019, il cantante, attesissimo da migliaia di fan in piedi nell’Arena di Verona e seduti sul divano a casa, ha incantato. Lo ha fatto con la sua voce. Ancora di più con i suoi modi da ragazzo della porta accanto che hanno contribuito a renderlo un personaggio unico sul panorama musicale italiano. Dopo aver intanto “Ercole”, il nuovo singolo che è già un tormentone, Ermal Meta è sceso tra il pubblico e prende in braccio una bambina che si trova in prima fila. La piccola sembra divertirsi tra le braccia del cantante. Un gesto che non è passato inosservato e ha mandato in estasi i fan che sono impazziti anche sui social.

Ermal Meta è uno dei cantanti più amati in Italia. Tra un passato non facile e una grande passione, la vita e la musica hanno forgiato uno degli artisti più eclettici e intriganti degli anni 2000, che prima con la sua band La Fame di Camilla e poi da solista ha scritto alcune delle canzoni più belle ed intense degli ultimi anni. Continua dopo la foto







Nato il 20 aprile 1981 a Fier, in Albania e il suo nome significa letteralmente Vento di montagna. Ermal è cresciuto in una terra difficile, colpita dalla guerra e dalla guerriglia tra le diverse etnie. Eredita la passione per la musica dalla madre, una nota violinista, mentre con il padre Ermal ha un rapporto tutt’altro che semplice, che lo stesso artista molti anni dopo ha provato a spiegare a modo suo, in musica, con la canzone Lettera a mio padre. Continua dopo la foto




Nel testo Ermal parla del padre e del suo rapporto complicato, tant’è che il papà viene definito come una bestia. Una sofferenza che però il cantante è riuscito a trasformare in positività, come fra l’altro si evince da alcune righe del testo: «Sulla schiena trovi cicatrici, è li che ci attacchi le ali». Lascia l’Albania a tredici anni con la madre e il fratello per trasferirsi a Bari. Continua dopo la foto


 


Raggiunta la notorietà, sono nate molte leggende sul viaggio che ha portato Ermal Meta in Italia. Per un lungo periodo infatti è circolata la voce che il cantante sia arrivato nel Bel Paese a bordo di un gommone, notizia smentita dallo stesso Ermal Meta il quale ha dichiarato di aver viaggiato (fortunatamente) su un tradizionale e convenzionale traghetto.

Ti potrebbe anche interessare: “Come Michael Jackson”. Ilary Blasi sotto attacco: distrutta per ‘quella’ foto

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it