Roberto Bolle: età, altezza, peso, vita privata, fidanzato


Roberto Bolle è un ballerino italiano amatissimo nel nostro Paese e nel mondo. Principal dancer dell’American Ballet Theatre di New York e contemporaneamente étoile del Teatro alla Scala di Milano, è nato a Casale Monferrato, in provincia di Alessandria, da una famiglia semplice. L’amore per la danza comincia subito e a 6 anni Bolle si iscrive in una scuola di ballo a Vercelli. Ha solamente 11 anni quando supera l’esame per entrare nella scuola del Teatro alla Scala di Milano. Ha un talento naturale impressionante e per realizzare il sogno di diventare un grande ballerino, Roberto Bolle lascia la famiglia e si trasferisce a Milano, dove inizia a frequentare l’Accademia.

A 15 anni viene notato da Rudolf Nureyev, che lo sceglie per interpretare il ruolo di Tadzio nell’opera Morte a Venezia, ma il teatro gli vieta di accettare l’offerta per via della sua giovane età. Sei anni dopo, nel 1996, al termine di una rappresentazione di Romeo e Giulietta, viene nominato primo ballerino e i suoi impegni da protagonista, sia in balletti classici sia moderni, si moltiplicano. (Continua dopo la foto)



Roberto Bolle interpreta molti ruoli per diversi coreografi, collaborando per La bella addormentata, Cenerentola, Don Chisciotte e Il lago dei cigni. All’estero ha occasione di ballare con il Royal Ballet di Londra, il Balletto nazionale canadese, il Balletto di Stoccarda, lo Staatsoper di Berlino, il Teatro dell’opera di Vienna, il Teatro dell’opera di Monaco di Baviera, il WiesbadenFestival, il Tokyo Ballet. Tra le ballerine classiche contemporanee italiane, ha danzato con Carla Fracci, Alessandra Ferri, Ambra Vallo ed Eleonora Abbagnato. (Continua dopo la foto)

roberto bolle


Dal 2007 collabora con il Fai e insieme hanno portato la danza in luoghi storici e spettacolari come il Colosseo di Roma, la Valle dei Templi di Agrigento, il giardino di Boboli a Firenze, il teatro antico di Taormina, il castello di Fénis (Val d’Aosta), piazza San Marco a Venezia, e le terme di Caracalla a Roma. Il 1º gennaio 2013 Roberto Bolle accompagnato dal Corpo di Ballo del Teatro alla Scala di Milano è interprete della creazione del coreografo italo-africano Mvula Sungani nel “Concerto di Capodanno” dal Gran Teatro La Fenice di Venezia trasmesso in mondovisione da Rai 1 e Arte. Nel 2016 è il protagonista su Rai 1 del suo spettacolo televisivo Roberto Bolle – La mia danza libera e nel 2018 è ancora in tv con lo show di grande successo Danza con me. Nel 2017 Bolle ha visitato l’Italia con il suo galà “Roberto Bolle and friends”. (Continua dopo le foto)


 


Roberto Bolle, che è nato il 26 marzo 1975, è alto 187 centimetri e pesa 80 chilogrammi, è molto riservato. Nel 2009 smentisce un presunto outing a Vanity Fair e nel 2015 viene fotografato mentre bacia Antonio Spagnolo, noto chirurgo plastico milanese che poi un’intervista a Oggi disse: “Quello che c’è stato tra me e Roberto è sotto gli occhi di tutti. Lo avete visto e non c’è niente di male, niente di cui vergognarsi. È stata una passione, anzi, direi un grande desiderio di conoscersi. Un bell’inizio, ma è andato a morire da solo”.

La relazione sarebbe quindi terminata dopo poco, ma il ballerino non l’ha mai confermata. “Non ho mai parlato della mia sfera privata e non intendo iniziare ora, per cui la notizia del mio presunto outing non corrisponde a verità. Tuttavia, ho simpatia e profondo rispetto per gli omosessuali”, ha fatto sapere in un comunicato. Su Instagram Roberto Bolle è seguitissimo. Ogni suo post viene preso d’assalto dai fan, stregati dalla perfezione del suo fisico scolpito e perfetto e dal suo talento indiscusso.

Lutto per Roberto Bolle: “Ha segnato la storia della danza in Italia e nel mondo”. Se ne va una figura fondamentale nella vita del ballerino più amato di sempre. L’addio commosso di tutto il Paese