“Ecco come sono costretto a vivere”. Ricordate Rudi dei Cesaroni? Addio successo. “Ho chiesto aiuto a Claudio Amendola, ma niente”. Cosa gli succede


Lo ricorderete, anche se è cresciuto parecchio, nella fortunata serie tv i Cesaroni. Lui, all’anagrafe Niccolò Centioni, interpretava ‘Rudi’, ragazzo introverso e dal carattere schivo. Ora, Niccolò, è tornato in tv dopo anni di assenza. Lo ha fatto da ospite nel salotto televisivo di Domenica Live, intervistato da Barbara d’Urso con cui ha ripercorso la sua esperienza televisiva raccontando la sua vita che prosegue a Londra dove vive insieme al fratello e di lavoro fa lo chef e il lavapiatti.

Oggi Niccolò ha 25 anni e alla conduttrice, con cui ha avuto un’esperienza lavorativa quando aveva 9 anni recitando in un film in cui interpretava il ruolo di suo figlio, ha raccontato di essere stato dimenticato dalla tv. “Ho partecipato a tutte le riprese della serie, ero diventato uno dei protagonisti, ma dopo quell’esperienza la tv mi ha dimenticato”, ha spiegato Centioni: “Ho fatto ancora Pechino Express, poi il deserto”. (Continua dopo la foto)




E continua Niccolò: “Non voglio denigrare il lavoro che sto facendo adesso, ma mi piacerebbe tornare nel mondo dello spettacolo”, ha detto ancora il 25enne che dopo le ultime partecipazioni televisive ha confidato di essersi trovato “smarrito, solo”. E conclude: “Ho contattato tutti per continuare a lavorare ma niente”, ha detto ancora l’ex Rudi della serie con Claudio Amendola ed Elena Sofia Ricci, precisando di non voler denigrare il suo attuale lavoro quando Riccardo Signoretti, presente in studio, gli ha fatto notare che la sua vita non si discosta poi molto da quella di molti altri coetanei. (Continua dopo la foto e il video)




E alla domanda su come abbia speso i guadagni avuti in quei dieci anni di lavoro come attore, “Non ho fatto la formichina…” ha ammesso il ragazzo. Tuttavia ci ha provato: “Ho tentato in tutti i modi ma non sono riuscito più a lavorare. Allora ho deciso di raggiungere in Inghilterra mio fratello, che già lavorava li. Adesso faccio il lavapiatti, lo chef, ho imparato a cucinare… un po’ di tutto. Ho preferito darmi da fare e penso che in Inghilterra sia utile stare per imparare la lingua”. (Continua dopo le foto)


 


“Io non mi lamento perché mi sto dando da fare ma mi piacerebbe tornare a lavorare in televisione” ha concluso Niccolò. Un epilogo, per il momento, non molto fortunato per Niccolò Centioni, come è accaduto anche a Matteo Branciamore, che ha raccontato la sua lotta contro la dipendenza dal sesso. A ognuno i suoi problemi, insomma.

Dietro le quinte del potere Business.it

Ti potrebbe anche interessare: “Ho rischiato di morire”. La confessione di Roberta Scardola, l’ex Carlotta de I Cesaroni