”Ti uccido. Ti giuro su Dio che ti elimino dalla faccia della terra”. Un vero incubo per lei. La sua ‘colpa’? Essere famosa e bella


 

La famiglia di Alessandra Mastronardi ha vissuto in un incubo e ora sta per aprirsi un secondo processo a carico di un uomo, già finito in arresto con le medesime accuse, per aver compiuto danni persecutori nei confronti della sorella minore della famosa attrice. Secondo quanto riporta il capo di imputazione, l’uomo aveva scoperto il nuovo numero di telefono della vittima e, nonostante fosse già stato processato, ha continuato a perseguitarla: ”Io torno in carcere ma a te ti faccio fuori. Ti giuro su Dio che torno dentro ma a te ti elimino dalla faccia della terra”.

(Continua a leggere dopo la foto)



Questo è il testo di uno dei messaggi che lo stalker ha inviato alla giovane sorella della Mastronardi. Tutto inizia nella primavera del 2010. Proprio in quel periodo un fan accanito dell’attrice, rimasto colpito dal suo fascino, decide di farsi avanti. E così, per contattarla, decide di telefonare a casa della famiglia Mastronardi, dove però Alessandra già non viveva più. Per questo motivo all’altro capo del telefono rispondeva la sorella. Il fan si invaghisce anche di quest’ultima e, suo malgrado, ha inizio il suo incubo tanto che poi decide di sporgere denuncia contro di lui.

C’è una stalker che tormenta un uomo, vip molto affascinate e lascia nastri rossi vicino alla sua casa: “Questa è una cosa decisamente cupa”. Lui, che adesso ha paura di uscire, è costretto a… Chi è il bel “perseguitato”?