Francesco Nuti, dramma senza fine: picchiato e umiliato in casa. “Ecco cosa ho subito dentro quelle quattro mura”. E lo straziante biglietto di aiuto


 

Un dramma senza fine quello dell’attore e regista Francesco Nuti, costretto a casa ormai dal 2006 a causa di un incidente domestico che l’aveva costretto a un’operazione d’urgenza alla testa e a un lungo, faticosissimo percorso di riabilitazione.

(Continua a leggere dopo la foto)







La Procura di Prato ha infatti aperto un’inchiesta per le violenze che l’artista, oggi sessantenne, avrebbe subito proprio all’interna delle mura domestiche dove da tempo è confinato. Stando alle prime ricostruzioni, pare che Nuti sia stato maltrattato, umiliato e picchiato dal suo badante georgiano.

Una storia drammatica che è stata diffusa dalle pagine del Corriere fiorentino e che ha subito scosso i tanti amici e fan del regista. Gli inquirenti hanno raccolto la denuncia presentata da uno dei collaboratori dell’uomo, che sostiene di essere stato testimone delle violenze. Il georgiano è stato allontanato dal Giudice per le indagini preliminari e fra circa 10 giorni sarà ascoltato in un interrogatorio.

Intanto il sostituto procuratore Antonio Sangermano ha ascoltato Francesco Nuti che per comunicare con lui ha scritto un drammatico biglietto: “Ho paura”.

“Andata caduta e ritorno”, Francesco Nuti torna a teatro e si commuove

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it