“È morta per un raro tumore”. Il triste messaggio dei ragazzi de Il Volo


 

Un messaggio toccante per ricordare una bambina coraggiosissima che alla fine ha dovuto però arrendersi a un male più grande di lei: “Dopo averci insegnato ad amare e ad affrontare ogni sfumatura di colore della vita, con l’allegria e la semplicità dei suoi 9 anni, Ilaria è volata in cielo a rendere il Paradiso un posto migliore”. La madre, il padre e il fratellino di Ilaria Orlando hanno annunciato così la scomparsa della piccola attraverso il sito “Il Sogno di Iaia”, nato per raccogliere fondi e pagare le cure affrontate dalla ragazzina a New York. Originaria di Roccaraso, L’Aquila, Ilaria era stata colpita da un raro neuroblastoma: è morta all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Un caso, il suo, divenuto famoso quando in tanti si erano spesi per sensibilizzare gli utenti: al suo fianco nella raccolta benefica e con la loro vicinanza anche i tre tenori de Il Volo: Gianluca Ginoble, uno dei componenti del terzetto, aveva dedicato alla bambina un pensiero anche subito dopo la vittoria di Sanremo nel 2015. A Roccaraso, durante una delle ultime esibizioni, la band aveva voluto dare il suo contributo abbracciando Iaia (questo il soprannome della piccola) durante lo show. (Continua a leggere dopo la foto)






“Abbiamo sperato fino alla fine che Ilaria potesse vincere la sua battaglia contro il male che da anni l’affliggeva. Speravamo che potesse farcela. Ma così non è stato. Siamo stati sempre in contatto con i genitori per conoscere l’evolvere della situazione. I rapporti non si sono mai interrotti e purtroppo eravamo a conoscenza che le condizioni della bambina si erano improvvisamente aggravate. Ciononostante abbiamo continuato a pregare per lei, mai abbandonando la speranza che un miracolo potesse accadere” spiega lo stesso Ginoble insieme agli altri componenti del gruppo, Piero Barone e Ignazio Boschetto. (Continua a leggere dopo le foto)








 

“In questo giorno di lutto e tristezza – dicono i tre in una dichiarazione all’Ansa – ci sentiamo ancora più vicini ai genitori e al fratellino, convinti che Iaia dall’alto del cielo possa guidarci nella battaglia per un mondo migliore, soprattutto per i più piccini”. Anche il sindaco di Roccaraso, Francesco Di Donato, ha voluto esprimere tutto il suo dolore per la scomparsa di Ilaria: “Questa è una giornata tristissima per Roccaraso, la più dolorosa da quando sono sindaco. Davanti a queste notizie tutto passa in secondo piano, tutto diventa meno importante, ogni respiro si fa più lento”.

“Cara Elena…”. Santarelli, un colpo al cuore. Le parole sulla malattia del figlio: la lotta del piccolo Giacomo e quell’inaspettato messaggio

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it