“No dai, ditemi che non è lui”. I fan dell’attore a bocca aperta di fronte alla sua trasformazione: a quasi 50 anni, l’ex sex symbol è oggi ingrassato e stempiato, l’ombra di sé stesso. Lo riconoscete ancora?


 

Fino a qualche anno fa, nella memoria degli spettatori era un sex symbol belloccio e simpatico, famoso soprattutto per i film d’azione dal tono scanzonato ai quali aveva preso parte, alcuni anche di grande successo. Oggi, le sue immagini hanno fatto il giro del mondo lasciando i fan a bocca aperta: difficile davvero riconoscere in quelle foto che lo mostrano visibilmente invecchiato e ingrassato il divo dei bei tempi che furono, e non sono mancati i commenti di utenti allucinati che si chiedono se si tratti davvero della stessa persona. Di chi stiamo parlando? Dell’attore hollywoodiano Brendan Fraser, che aveva conosciuto la notorietà ai tempi di “George re della giungla…?”, pellicola targata Disney del 1997, per poi consacrarsi definitivamente grazie alla trilogia de La Mummia che lo vedeva impegnato a combattere antichi faraoni dalle intenzioni molto, molto cattive. Oggi, eccolo davvero irriconoscibile, dopo una carriera che a un certo punto sembrava dover decollare e che invece è andata incontro a un lento declino. (Continua a leggere dopo la foto)








Proprio di recente, tra l’altro, Brendan (che sta per compiere 50 anni) è tornato a far parlare di sé muovendo delle pesanti accuse di molestie nel corso di un’intervista rilasciata alla testata GQ, dove ha parlato di uno spiacevole incontro avvenuto nel 2003 con Philip Berk, l’allora presidente della Stampa Estera di Hollywood, ai tempi in cui quest’ultimo era nella giuria dei Golden Globes. Queste le parole dell’attore, che dichiara di aver incrociato l’uomo in un hotel californiano: “La sua mano sinistra mi afferra il sedere, e una delle sue dita inizia a toccarmi vicino ai testicoli. Mi sono sentito male. Mi sentivo come un bambino. Era come se avessi una palla in gola, pensavo che sarei scoppiato a piangere”. (Continua a leggere dopo le foto)






 

Un evento che lo ha segnato profondamente: “Successivamente sono andato in depressione. Incolpavo me stesso ed ero infelice, perché mi dicevo ‘Non è niente; questo tizio c’ha provato sessualmente’. L’accaduto mi ha fatto ritirare in me stesso, mi ha fatto sentire un solitario”. Un incidente già venuto a galla negli scorsi anni ma che solo ora Fraser ha affrontato pubblicamente. Berk da canto suo aveva parlato di un “pizzicotto sul sedere” sminuendo però la cosa. La Stampa Estera di Hollywood, che si dichiara assolutamente contraria a ogni forma di molestia sessuale, ha promesso che indagherà approfonditamente. E c’è chi avanza il sospetto che proprio la denuncia di Brendan abbia finito per ostacolarne la carriera.

“È morta”. Hollywood in lacrime piange la sua icona. La notizia trasmessa poco fa dalla famiglia

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it