“Mi mancherai troppo…”: tutto il dolore di Michelle Hunziker. Nonostante gli occhialoni neri per coprire il viso, la conduttrice è evidentemente provata e commossa: “Vola via un’altra persona a cui voglio tanto bene”


 

Occhialoni e cappotto neri. Così una Michelle Hunziker, che è reduce dal successo dell’ultimo Festival di Sanremo, evidentemente provata e commossa si è presentata alla parrocchia di Santa Maria a Baricella, Bologna, per l’ultimo abbraccio a Bibi Ballandi, il produttore televisivo e manager delle star che si è spento giovedì scorso, 15 febbraio, a Imola, all’età di 71 anni. Non era certo sola Michelle: gran parte del mondo dello spettacolo è sfilato in lutto per Ballandi, che si è spento dopo una lunga malattia. Da Gigi D’Alessio a Milly Carlucci, da Simona Ventura a Giorgio Panariello e, ancora, Gianni Morandi, Lele Mora, Gaetano Curreri. Tutti vicini e stretti nel dolore a Lella, la moglie di Ballandi. Quest’ultimo da tempo era ricoverato nel reparto di oncologia dell’ospedale Santa Maria della Scaletta di Imola. Quando si è diffusa la notizia della sua scomparsa, i tanti vip che hanno lavorato con lui e che lo consideravano un grande amico si sono precipitati a ricordarlo sui social. “Vola via Bibi Ballandi un’altra persona alla quale voglio tanto bene, alla quale devo molto, un uomo che aveva un Forza inenarrabile, l’ultimo della sua specie. Mi mancherai Bibi….troppo”, ha scritto proprio la Hunziker. (Continua dopo la foto)








“Caro Bibi, che dolore sapere che sei andato via! Grazie per le belle occasioni condivise, il tuo sorriso sempre rassicurante, le chiacchierate piene di racconti e di sogni”, ricorda invece Fabrizio Frizzi, sempre su Twitter. E ancora, anche se è impossibile citarli tutti, Simona Ventura: “Mi hai insegnato tanto, dalla forza al coraggio,dalla calma all’ironia. Ma non potrò mai scordare le grigliate nel ‘nostro’ amato Appennino Emiliano. Un abbraccio a Lella e a tutta la famiglia che hai creato. Sei stato e sarai sempre il nostro Leone”. E infine Rosario Fiorello, che con il produttore aveva un legame speciale: “Questa sera il rosario della sera su radio deejay non andrà in onda. Neanche domani. Bibi Ballandi è volato in cielo. Profondo dolore”. (Continua dopo le foto)






 

Nato a Baricella il 26 giugno 1946, Bibi (era questo il suo nome proprio), figlio di un tassista, iniziò la sua carriera accompagnando i cantanti e le orchestre in giro per l’Emilia Romagna. Poi è diventato manager di diversi artisti: negli anni ’60 lavorava a fianco di star come Al Bano, Orietta Berti, Nicola di Bari, Mina, Little Tony e Rita Pavone; negli anni ’70 con Lucio Dalla, Francesco De Gregori e Fabrizio De André. Tra i fondatori del celebre Bandiera Gialla di Rimini, in seguito Bibi ha fondato la sua società omonima, la Ballandi Multimedia, ed è diventato uno dei più apprezzati produttori televisivi. Tra gli ultimi show che portano la sua firma ricordiamo ‘Laura & Paola’ con Pausini e Cortellesi, ‘Stasera CasaMika’, il ‘Bocelli show’ dal Colosseo a settembre, ‘Facciamo che io ero’ con Virginia Raffaele e ‘Danza con me’ con Roberto Bolle a Capodanno.

“Scusa, non potevamo non dirtelo”. Dramma in diretta per Milly Carlucci. Ospite di Uno Mattina, l’amata conduttrice riceve una notizia devastante e sono lacrime a dirotto: “Non era così che volevo saperlo”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it