È bastato uno spot di vodka per innamorarsi di Randi Ingerman. Era il 1995 e così iniziava il suo successo in Italia. Da anni, però, abbiamo perso ogni traccia di lei per colpa di una malattia che non le rende la vita facile


 

Americanissima ma coi capelli afro, gli occhi color verde smeraldo e un non so che di esotico. E un fisico da sballo, come non sottolinearlo. È Randi Ingerman, quella che nello spot della vodka Keglevich passeggiava maliziosa con indosso un micro abito bianco super sexy. Così, per la prima volta di una lunga serie, la modella, attrice e showgirl ha stregato tutti gli italiani. Correva il 1995 e dopo quella pubblicità è valsa per Randi come il benvenuto nel Bel Paese. Classe 1967, nella sua carriera la Ingerman ha recitato per film, come Svitati, Let’s Talk About Sex, Torno a vivere da solo e fiction, come Il ritorno di Sandokan, Fatima, Il tesoro di Damasco,Tutti gli uomini sono uguali e L’isola dei segreti – Korè, l’ultimo ruolo da attrice in tv. Indimenticabile, poi, il calendario sexy per la rivista Capital: strepitosa Randi. E poi il reality La Fattoria, nel 2006 e numerose ospitate in televisione come opinionista. Lei, oltre a essere bellissima, ha una personalità vivace e dirompente ma dal 2010 se ne perdono pian piano le tracce. (Continua a leggere dopo la foto)







A partire da quell’anno, infatti, la Ingerman comincia a soffrire di crisi improvvise di epilessia. Malattia di cui ha parlato per la prima volta 3 anni fa, in occasione del suo 47esimo compleanno, in un’intervista realizzata da Studio Aperto dove ha ammesso di non riuscire ancora a tornare sotto i riflettori: “Fisicamente potrei ancora – ha detto -, ma fino a che non ho la malattia sotto controllo, non è giusto e poi mi piacerebbe tanto anche adottare un bambino”. (Continua a leggere dopo le foto)








 

Ma la modella e attrice non si lascia abbattere e lotta con determinazione: “Esco di casa per fare una passeggiata al parco, allora chiamo una amica che ogni tre minuti mi chiede dove sono – ha aggiunto – Perché se crollo da qualche parte sanno dove trovarmi. Cerco di vivere con serenità e intelligenza, anche grazie all’appoggio di dottori meravigliosi e a ricerche nuove. Con la speranza e la consapevolezza che ce la posso fare”. Per i suoi 47 anni (a novembre prossimo ne compirà 50, ndr) si è regalata una nuova carriera, quella di imprenditrice. Essendo “follemente intollerante ai latticini e ai lieviti” e quindi costretta in passato a cambiare il suo stile di vita, ha deciso di lanciare Trandy, una linea di accessori per la cucina in silicone di alta qualità ma low cost.

Tutti la ricordiamo così: bellissima, con gambe chilometriche e un fisico spettacolare. Ma Lorena Forteza si è completamente trasformata. Devastata dalla depressione è arrivata anche a farsi togliere il figlio. Una vita distrutta e finita nell’oblio

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it