“Addio, buon viaggio”. Lutto per Miguel Bosé, che ha annunciato la terribile perdita che ha colpito la sua famiglia. I messaggi di cordoglio di tanti artisti


 

Un messaggio drammatico, terribile, per commentare una tragedia troppo grande. A soli 41 anni se n’è infatti andata l’artista Eleonora Salvatore, conosciuta col nome d’arte di Bimba Bosé e colpita da un cancro al seno: la donna non ce l’ha fatta e proprio in queste ore i parenti e gli amici hanno annunciato in rete la tristissima notizia. Artista dai molti volti, modella e cantante, la Salvatore era nipote di Lucia e Miguel Bosé e da quando, nel 2014, aveva scoperto di essere malata era diventata coraggiosa testimone della sua battaglia, raccontando le sofferenze e le cure sui proprio profili social. Madre di due figli, Dora e June, la Bosé aveva subito diverse ricadute e in un’intervista, prima dell’estate, aveva spiegato che aveva le ossa distrutte, ma che non si sarebbe arresa. Lo zio Miguel Bosé ha voluta ricordarla con un tweet toccante in cui le augurava buon viaggio: “Buon viaggio Bimba, mia complice, mia compagna, amore mio, mia figlia amatissima”. Anche Laura Pausini è subito intervenuta per ricordare la sfortunata star. (Continua a leggere dopo la foto)



Eleonora aveva scoperto di avere metastasi in varie parti del corpo e si stava curando alternando la medicina tradizionale ad altre terapie che, come spiega ABC, “potessero migliorare un po’ la sua qualità della vita e le possibilità di recupero”. In un’intervista aveva detto: “Mi hanno diagnosticato il cancro due anni fa e sto ancora qua. Ho metastasi nelle ossa, nel fegato e nel cervello. È una parola che fa più paura del cancro perché si identifica con la morte inevitabile”. (Continua a leggere dopo la foto)


 


 

“Ho le ossa distrutte ma stiamo lavorando per ricostruire tutto”. Aveva anche posato mostrando la mastectomia a cui si era sottoposta. Figlia di Lucía González Bosé e del primo marito Alessandro Salvatore, era stata modella per fotografi del calibro di Mario Testino e Steven Meisel, nonché musa del disegnatore David Delfín. Tra le altre cose aveva collaborato con lo zio Miguel per la canzone “Como un lobo”.

Non ha mai avuto il coraggio di raccontarlo. Ora, però, Lucia Bosé svela quel retroscena dolorosissimo: “Ecco cosa ha fatto mio figlio Miguel”