Nel programma Luna Park metteva alla prova i concorrenti e ”Luna nera”, la carta che l’ha resa famosa, era il terrore di tutti. Cloris Brosca è diventata un personaggio molto amato, ma che fine ha fatto? Oggi ”La zingara” ha 60 anni ed è così


 

Nel celebre programma della Rai ”Luna Park” vestiva i panni di una cartomante. La zingara, all’anagrafe Cloris Brosca, è un’attrice napoletana che deve la sua fortuna al personaggio interpretato dal 1994 al 2002. Durante ogni puntata due coppie di concorrenti si sfidavano cimentandosi in diverse prove liberamente ispirati al Luna Park e alle fiere per raggiungere il montepremi finale. L’ultimo ostacolo da affrontare era la temibile Zingara. Cloris Brosca sottoponeva ai concorrenti una serie di indovinelli in rima ognuno legato a una delle carte dei tarocchi e una volta indovinata la risposta si poteva raddoppiare il bottino guadagnato fino a quel momento. Ma se lo sfortunato concorrente sceglieva una carta che si rivelava essere la famosa ”Luna Nera” il montepremi veniva dimezzato o azzerato. Il gioco de La Zingara divenne uno spin-off in onda dopo il Tg1 fino al 2002. In realtà la Brosca era già un’affermata attrice di teatro e cinema. Esordì sul grande schermo nel film di Massimo Troisi, Ricomincio da tre, del 1981. (Continua a leggere dopo la foto)








L’ultima comparsata invece è stata nel film Effetto paradosso del 2012. La Brosca ha avorato con diversi attori e registi di grosso calibro, quali Giuseppe Tornatore, Marcello Mastroianni e Gigi Proietti. L’attrice, nata a Napoli nel 1957, è tornata in televisione qualche anno fa a “La prova del cuoco”. Ospite di Antonella Clerici è stata la vip ospite di turno alle prese coi fornelli. Dopo l’esperienza come Zingara ha continuato sia col cinema che in tv principalmente come attrice. È stata ospite a ”Uno Mattina Estate” per parlare di cartomanzia, ha partecipato saltuariamente a La squadra di Rai 3 e nel 2006 è nel cast della serie tv di Rai 1 Raccontami.

(Continua a leggere dopo le foto)




 


 

”Ho preso parte al provino per la zingara di Luna Park per un caso fortuito: – ha detto Cloris Brosca a Vanity Fair – andando negli studi Rai di Napoli per ascoltare il mio ragazzo di allora – un suonatore di violino – , in concerto all’auditorium,  incontrando lì, fra i corridoi di Via Guglielmo Marconi 9, un dirigente che mi suggerì, apprezzandomi come attrice, di partecipare alle audizioni dello show nascente. La zingara capitò in un periodo non facile, per me – nell’inverno del ’94, infatti, ero senza ‘scritture’ -, ma quel vuoto lavorativo mi spinse a tentare la sorte”.

Oggi la Brosca vive a Roma insieme a suo marito, un cardiologo campano conosciuto al matrimonio del regista del Luna Park, Riccardo Donna. Lo scorso anno è stata nel cast di Filumena Marturano per la regia di Lello Mascia, recitando la parte di Rosaria, la fida domestica della protagonista.

Conduceva Linea Verde ed era amatissimo, poi, per qualche anno, è scomparso. E oggi, come se la passa Luca Sardella? Sorpresa!

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it