La polizia arresta due bambine di 3 e 6 anni. È bufera…


Hanno vissuto un calvario di cinque giorni nelle celle di detenzione amministrativa dell’aeroporto di Parigi due bambine di 6 e 3 anni. Sono state strappate ai loro genitori perché erano sospettate di viaggiare con passaporto falso, coi loro familiari. Hanno potuto riabbracciare la mamma e il papà solo dopo che i loro documenti sono risultati regolari.

(Continua a leggere dopo la foto)




Sulla polizia francese si è scatenata una pioggia di critiche: infatti una delle due bimbe, Fanta, era in fuga dall’infibulazione nel suo Paese ed era accompagnata dal padre, emigrato regolare in Italia. Fonti aeroportuali hanno evidenziato che una simile misura di detenzione si è resa necessaria per verificare che l’uomo che accompagnava la piccola ivoriana fosse davvero il padre e che la bimba non fosse, invece, stata strappata illegalmente alla sua famiglia in Costa d’Avorio.

In cella c’era anche Andreane, 6 anni, di nazionalità francese, è stata condotta al suo arrivo dal Camerun, sempre sabato scorso, nella zona destinata ai “senza documenti” trattenuti in attesa di verifiche. La bambina vive nel paese africano con la nonna ed era andata a trovare la mamma. Gli agenti alla frontiera hanno ritenuto il suo passaporto “falsificato”, sostenendo che la foto tessera non era somigliante nonostante fosse recente.

Ti potrebbe anche interessare ”Hanno causato un terremoto, arrestateli”. Il motivo? Ha dell’incredibile…