Dà 10+ a un compito in classe. Ma la preside si accorge che qualcosa non va… (stranissimo)


 

La prof dà 10 più in un compito in classe ma è lei stessa ad essere ‘bocciata’ dalla preside che invece trova una marea di errori in quella stessa verifica che non è nemmeno da sufficiente. Succede tutto in una scuola di Senigallia, Ancona, e dopo la vicenda, il giallo del piromane che ha dato fuoco all’ufficio di presidenza dell’istituto Marchetti. Un giallo che vede al centro la dirigente scolastica, Angelica Baione, per motivi ancora da chiarire.

(Continua a leggere dopo la foto)



Certo è che i rapporti all’interno dell’istituto non erano idilliaci ma a far scattare la molla è stato quel compito da 10 più che ha incuriosito la preside al punto da volerlo leggere, convinta di avere una studentessa geniale nella sua scuola. Il compito era riferito a una materia tecnica ma altro che 10 più! La preside ha trovato 11 errori di concetto e altri di natura grammaticale, tanto da ritenere lo scritto nemmeno sufficiente. Allora, di 899 studenti che la Baione ha sotto la sua responsabilità, la preside ha deciso di controllare la maggiorparte dei compiti in classe per essere certa delle valutazioni date. Dopo questa verifica ha deciso di chiedere l’ispezione e di mandare un esposto. A causa del rogo scoppiato nel suo ufficio? Non è ancora stato stabilito, e sul versante delle indagini i carabinieri non hanno ancora sospetti.

Potrebbe anche interessarti: “Niente presepe a scuola, discrimina”. Il preside fa arrabbiare i genitori