Da campione di Formula 1 ad autista di carro funebre, la strana carriera di Frentzen al volante


Heinz-Harald Frentzen, 47, ha lasciato la Formula 1 da oltre dieci anni, ma molti ancora lo ricordano alla guida di Sauber, Williams, Jordan e Arrows. Nessuno dei suoi concittadini di  Mönchengladbach vorrebbe però un passaggio da lui. Dopo l’addio alla F1, il già vicecampione del mondo si è dedicato a gare di endurance e Gran Turismo, ma ora è lontano dai circuiti per i postumi di un intervento al ginocchio. Così ha deciso di arrotondare guidando un carro funebre, per la precisione il Mercedes Classe E dell’azienda di famiglia. (continua dopo la foto)



Addio corse, l’ex pilota dovrà andare a passo d’uomo. Per ora non sembra rimpiangere la velocità: “Il mio ginocchio – ha raccontato al quotidiano Kölner Express – è ancora gonfio e delicato e devo stare attento. È quello che uso per frenare e nel GT Masters bisogna spingere molto forte. Anche durante la mia carriera in F1 ogni tanto aiutavo mio padre con gli affari ed ora aiuterò mia sorella. Ora sono ufficialmente ritirato, e non mi pesa non correre nel 2015. Ma non bisogna mai dire mai”.