Sposini muoiono insieme in luna di miele: erano marito e moglie da appena 4 giorni


La vita finita tragicamente a pochissimo dal matrimonio. Dovevano essere giorni felici e si sono trasformati nella tragedia più assoluta: due giovani sposini morti durante la luna di miele. Trentacinque anni lui e ventinove lei, entrambi di New York, sono morti annegati nel corso della loro luna di miele ai Caraibi.

La coppia si era sposata solo quattro giorni prima e si stava godendo il viaggio nel paradiso tropicale, ma sono morti affogati dopo essere stati travolti dalla corrente mentre nuotavano a largo. Mohammad Malik e Noor Shah, rispettivamente avvocato e medico chirurgo, sono deceduti lo scorso 28 ottobre. La coppia alloggiava in un resort delle Isole Turks e Caicos. A notare che qualcosa non andava sono stati alcuni bagnanti che hanno visto i novelli sposi in difficoltà e hanno lanciato l’allarme. (Continua dopo la foto)






La coppia è stata messa in salvo, è stata praticata loro la rianimazione cardiopolmonare, ma Mohammad e Noor sono morti sul posto. Sotto choc le famiglie, che descrivono i due come molto innamorati: “Noor e Mohammad insieme erano semplicemente magnetici e hanno portato felicità a tutti. La loro energia era contagiosa ed erano belli e luminosi”, ha raccontato sempre al New York Post il fratello del 35enne. (Continua dopo la foto)






Lo stesso pensiero è stato condiviso dal padre dell’uomo: “È una perdita devastante – ha detto al giornale, Maqbool Malik – Questo è uno choc incredibile”. L’uomo ha però puntato il dito contro il resort delle Isole Turks e Caicos dove si è consumata la tragedia perché non avrebbe segnalato la presenza di correnti pericolose. (Continua dopo le foto)



 


Mohammad e Noor erano diventati marito e moglie a East Meadow a Long Island solo 4 giorni prima di morire annegati e dopo il viaggio di nozze avrebbero dovuto trasferirsi nel loro nuovo appartamento. Domenica invece è in programma il funerale nel New Jersey per la giovane coppia. I loro corpi dovrebbero arrivare a New York il giorno prima.

“I miei polmoni…”. Aurora Ramazzotti e il Covid, le sue condizioni peggiorano: come sta

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it