Dal lusso sfrenato a senzatetto. Fama, viaggi, ristoranti e abiti costosi, poi la scoperta choc


Dal lusso sfrenato a senza dimora. È la parabola di una giovane che fino a qualche tempo fa era molto popolare in rete. Una cosiddetta influencer che aveva fatto dell’ostentazione la sua regola di vita, che mostrava sul suo affollato profilo Instagram tra viaggi in giro per il mondo, cene nei locali più esclusivi e abiti costosissimi. Una vita extra lusso che però di fatto era solo finzione. Questa è la verità, ma si è scoperto dopo.

Lei si chiama Monique Agostino ed è una giovane mamma australiana di 25 anni che come detto era diventato un volto noto in rete. Peccato che quella disponibilità economica esibita sui social non era per niente reale. Ma andiamo con ordine. Monique, che è di Sidney, prima lavorava come venditrice di appartamenti per l’agenzia “Mainly” ma sognava di diventare un’influencer. (Continua dopo la foto)






Aveva 22 anni quando ha iniziato a postare le prime foto che documentavano la sua finta vita dorata pubblicate su Instagram, iniziando così a guadagnare i primi follower. Nella realtà, però, le sue condizioni finanziarie erano lontanissime da quelle ostentate in rete. Nel 2018, viene arrestata per concorso in rapina e taccheggio dopo essere stata beccata mentre faceva da autista ad alcuni amici intenzionati a rapinare alcune catene di ristoranti. (Continua dopo la foto)






Le telecamere di sorveglianza avevano ripreso tutto e Monique era stata condannata a 2 anni. Rilasciata sulla parola a luglio, è finita di nuovo in manette meno di 3 settimane dopo per furto d’identità: era stata fermata e ritrovata in possesso di una serie di documenti d’identità e carte di credito appartenenti ad altri. A bordo della sua auto, inoltre, erano state ritrovate scatole piene di oggetti di gioielleria. (Continua dopo le foto)



 


Processata per la seconda volta, Monique Agostino ha riferito in tribunale di non avere fissa dimora e di essere stata costretta a compiere quei reati per poter sopravvivere, non avendo da tempo una casa nella quale vivere. Per furto d’identità, Monique è stata condannata a 12 mesi di reclusione e nel frattempo ha perso il sostegno dei suoi follower. Ora il suo profilo Instagram conta solo 500 seguaci.

Patrizia De Blanck, cosa sono quelle macchie sul volto? Il retroscena drammatico sulla contessa

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it