L’autore dei Simpson in fin di vita, 100 milioni di dollari per i diritti degli animali


Spesso accade che chi porta divertimento e risate finisce per vivere esperienze drammatiche. Ed è ciò che sta passando nella vita di Sam Simon, coautore dei Simpson: è malato di cancro al colon, in fase terminale. Una condizione che non gli ha impedito di dare ulteriori sorrisi, questa volta agli animali. Simon ha un patrimonio immenso e ha deciso di destinare 100 milioni di dollari per portare avanti una causa nobile, i diritti degli animali. La parte “finale” della sua storia, raccontata oggi dal britannico Daily Mail, è cominciata nel 2012, quando ha scoperto di essere stato colpito dal tumore. E’ stato allora che ha deciso di collaborare con la Peta, un’associazione per i diritti degli animali. Allora gli hanno detto che gli restavano pochi mesi di vita. Poco tempo, pensò, per fare qualcosa di positivo, benefico. E non ha fatto mancare il suo aiuto a organizzazioni che seguono famiglie disagiate.

(continua dopo la foto)








 

“I medici – spiegò durante un’intervista mi mostrarono le lastre. Mi dissero che erano quelle di un uomo morto. Chiesi loro se era curabile. Mi risposero  che avrebbero fatto di tutto per tenermi in vita. E hanno fatto un lavoro notevole. Non sono mai stato piu felice di adesso. Ecco perchè dico grazie, dottore”. E ancora: “Il cancro è una malattia orribile. È vero tutto quel che dicono, io sto combattendo, è una lotta incessante che ti toglie tutte le energie. Ma se vuoi fama e tante ragazze ai piedi è la cosa più bella del mondo”. Il cancro, diceva, lo aveva reso felice: “Sono stato circondato dall’affetto dei miei cari e da persone che farebbero di tutto per me. Questa è la felicità. Il cancro è stato una lotta, un viaggio. L’esperienza più incredibile della mia vita”.

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it