“Sono alla deriva da 3 giorni, caduto da una nave da crociera”. Il mistero dell’uomo salvato in mare aperto su una tavola da surf


Nessuno ci capisce nulla riguardo il mistero dell’uomo inglese, salvato in mare dalla guardia costiera spagnola, che sosteneva di trovarsi alla deriva da tre giorni dopo essere caduto da una nave da crociera. Attorno alle 2 del pomeriggio di lunedì 24 agosto, il naufrago è stato avvistato al largo, a dieci miglia a sud ovest di Marbella, dallo staff di uno yacht, Estelar, che ha immediatamente chiamato i soccorsi, provvedendo nel frattempo, a sostenere e rincuorare l’uomo. Era completamente vestito, ma agitato, un po’ spaventato e infreddolito, e si era aggrappato, non è ben chiaro come, a una tavola da surf che durante la sua avventura in mare, gli avrebbe letteralmente salvato la vita, consentendogli di restare a galla anche nei momenti di totale sconforto e di debolezza.

Tutto l’equipaggio a bordo della Salvamar Vega, allertato, si è subito mobilitato e tutti sono giunti in fretta sul posto. Qui hanno trovato il protagonista di questa storia in uno stato di forte ipotermia e, dopo aver constatato che le sue condizioni di salute erano tutt’altro che buone, lo hanno accompagnato al vicino porto di Estepona, sulla costa andalusa, dove un’ambulanza lo ha preso in carico e portato all’ospedale locale per i dovuti accertamenti. (Continua a leggere dopo la foto)






L’uomo, 55 anni e di nazionalità britannica, non ha dato fino ad ora ulteriori dettagli a proposito dell’avventura che sostiene di aver vissuto: tre giorni e due notti in mare, in balia delle onde, delle condizioni atmosferiche, senza nè mangiare, nè bere. Quasi un miracolo trovarlo ancora vivo. Un racconto che certo, lascia qualche perplessità. L’uomo ha precisato di trovarsi, tre giorni prima, su una nave da crociera sulla quale stava trascorrendo le sue vacanze: proprio da qui sarebbe precipitato in mare, completamente vestito. (Continua a leggere dopo la foto)






Incredibile poi il particolare del salvagente: se si fosse trattato di uno “scivolone” accidentale, per quale motivo sarebbe già stato attrezzato per riuscire a salvarsi la vita? Potrebbe essersi trattato di una fuga? O semplicemente, è stata la messinscena di un megalomane? Difficile al momento sapere con certezza come siano andate le cose, ma sui fatti sta indagando anche la polizia locale. La nave dalla quale l’uomo dice di essere caduto accidentalmente deve essere ancora identificata dalle forze dell’ordine e ancora non è chiaro come sia riuscito a procurarsi, una volta in acqua, la tavola da surf sulla quale è stato trovato aggrappato. (Continua a leggere dopo la foto)



 


C’è da dire che la storia sia vera oppure che si tratti solo della “favola” di un millantatore, l’uomo è riuscito a rimediare una severa ipotermia che gli ha causato un forte malessere, tanto spavento e che l’ha costretto al ricovero in ospedale. La polizia che si sta interessando dello strano caso verificatosi al largo della costa andalusa, ha confermato di non aver in mano nessuna denuncia di scomparsa che riguarda il bizzarro turista.

Ti potrebbe anche interessare: “Aiuto, Gioele, non voglio che muori!”. Viviana Parisi, il racconto choc dei vicini di casa

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it