“Incredibile!”. Trova una Fiat 128 abbandonata, la rimette a nuovo e scopre che apparteneva al più grande di tutti. Ed ecco adesso quanto vale


Trovarsi in un pollaio una Fiat 128 immatricolata nel 1982, abbandonata. Fin qui, niente di strano, se non fosse che qualcuno ha avuto l’intuizione di acquistarla e rimetterla a nuovo, anche perché non si tratta di un’automobile qualsiasi, bensì della prima auto a km 0 acquistata da un giovane Diego Armando Maradona. L’intuizione vincente è stata di Martìn Varrone, padre di Nicolàs, promettente pilota argentino di Formula 3. Era il 2003 quando l’uomo, appassionato di motori, tifoso del Boca Juniors e collezionista di auto (nella sua vita è riuscito ad accaparrarsi una limousine appartenuta a Juan Domingo Peròn e una vettura guidata da Juan Manuel Fangio), aveva ricevuto una ‘soffiata’ da un amico: “C’è un tizio che possiede la prima auto comprata da Maradona”.

Così, il nostro protagonista racconta la vicenda a Infobae: “In quel periodo avevo il ‘vizio’ di comprare auto d’epoca per rimetterle a nuovo. Fu così che andai a Salto, dove il proprietario di una fattoria mi aveva mostrato la Fiat 128, effettivamente in condizioni pessime e con le galline che passeggiavano sul cofano e sul tettino. Quell’uomo mi mostrò il certificato di proprietà e decisi di recarmi al registro della motorizzazione, chiedendo di accedere ai dati attraverso il numero di patente”. (Continua a leggere dopo la foto)






“Era tutto vero: quell’auto era di Diego ed era stata acquistata, nuovissima, tramite Jorge Cyterszpiler, il suo agente di allora (morto suicida nel 2017, ndr)”. Quella Fiat 128 era stata acquistata da Diego Armando Maradona la vigilia di Natale del 1982, quando il fuoriclasse argentino era in procinto di trasferirsi al Barcellona ed era ancora fidanzato con la sua prima moglie, Claudia Villafañe. (Continua a leggere dopo la foto)








Non tanto per il lusso dell’auto ma di tutto rispetto per l’Argentina dei primi anni ’80, che il ‘Pibe de Oro’ usava per i suoi spostamenti e che, una ventina di anni dopo, era abbandonata in una fattoria. Diego Armando Maradona l’aveva infatti venduta nel 1984 e probabilmente, negli anni seguenti, quell’auto ne aveva viste di tutti i colori. Fu così che Martìn Varrone, dopo una lunga ricerca sull’autenticità di quel certificato, aveva deciso di acquistare la Fiat 128 e rimetterla a nuovo. Oggi potrebbe rivenderla a un ottimo prezzo a dei collezionisti, ma ha ben altri progetti. (Continua a leggere dopo la foto)

 


“L’abbiamo rimessa a nuovo con pezzi e interni originali, l’ho anche portata alla Bombonera e alla casa di Diego a Villa Devoto per scattare alcune foto. Alla fine, da quando è stata rimessa a nuovo, avrà percorso non più di 200 chilometri” – spiega il collezionista – “Alla fine ho venduto parecchie vetture della mia collezione, ma non la Fiat 128: vorrei riconsegnarla direttamente a Diego, quando l’emergenza coronavirus sarà rientrata. Ci sono già stati contatti in tal senso, ma non è ancora il momento giusto”.

Ti potrebbe anche interessare: Chiara Ferragni, panico in hotel: ecco cosa trova nella sua camera. E Fedez riprende tutto

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it