20 anni, uccide la ex come “prova d’amore” per la nuova fidanzata gelosa


Per dimostrare alla compagna che aveva chiuso con il passato ha ucciso la precedente fidanzata attirandola a una festa nel bosco e poi strangolandola. Tutto come “prova d’amore” nei confronti della nuova ragazza. Una storia choc che arriva dalla Russia, precisamente vicino al villaggio di Suzun, nella regione sud-orientale di Novosibirsk.

Il sospetto degli inquirenti è che il 14 giugno scorso Aleksey Petrov, 20 anni, e la sua nuova fidanzata, Ekaterina Karpova, anche lei 20enne, hanno invitato Anastasia Pospelova a fare una festa insieme. Una volta che la ragazza è caduta nella trappola, la coppia l’ha portata nei boschi, hanno fatto un falò e bevuto alcolici. Fino a quando Petrov ha estratto un coltello dalla tasca e pugnalato Anastasia al collo diverse volte, secondo quanto riportano i media locali. (Continua dopo la foto)









Anastasia, spaventata, ha cercato di difendersi e fuggire sanguinante chiedendo aiuto ad un amico e cercando di nascondersi nella foresta. Ma lui, dopo averla rincorsa, l’avrebbe colpita al petto e infine strangolata. Secondo una fonte, il sospettato “ha pugnalato la vittima con un coltello, poi l’ha trapassata alla gola e strangolata a morte”. (Continua dopo la foto)






I media locali scrivono che Anastasia, mentre tentava di scappare dopo la prima aggressione, avrebbe chiamato una sua amica per chiedere aiuto: “Sono nei boschi, mi stanno inseguendo, ho il collo ferito, mi uccideranno”, le avrebbe urlato. Ma l’amica, pensando che fosse ubriaca, non le ha creduto. La coppia, dopo il delitto, avrebbe nascosto il cadavere nel bosco prima di tornare al villaggio e dire che Anastasia era scomparsa. (Continua dopo la foto)



 


È stata la polizia a trovare il cadavere di Anastasia. Interrogati, i due giovani amanti avrebbero poi confessato il crimine. Secondo la ricostruzione degli inquirenti Karpova, che ha un figlio di 2 anni, era gelosa di Petrov e per questo lui avrebbe deciso di uccidere la ex per dimostrarle il suo amore. Ora i due amanti, che si trovano in custodia cautelare, sono accusati di omicidio e rischiano 15 anni di carcere.

Coronavirus, vittime in calo: è il dato più basso dall’inizio dell’epidemia

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it