“I bambini si possono uccidere”. Maddie McCann, a Chi l’ha visto la testimonianza choc


Pochi giorni fa genitori di Maddie hanno smentito di aver ricevuto una lettera della procura tedesca che li avvisa di avere prove della morte della figlia, scomparsa nel 2007 all’età di 3 anni. “La notizia ampiamente riportata che abbiamo ricevuto una lettera delle autorità tedesche che dichiara l’esistenza di prove della morte di Madeleine è falsa”, hanno scritto Kate e Gerry McCann sul loro sito, aggiungendo che quanto riportato dalla stampa britannica ha “provocato ansia non necessaria ad amici e familiari, perturbando ancora una volta le loro vite”.

I coniugi McCann hanno inoltre ribadito che gli unici commenti che possono essere loro attribuiti sono quelli pubblicati sul loro sito. Dal canto suo il procuratore tedesco che segue il caso, Hans Christian Wolters, ha detto all’agenzia stampa Dpa, di aver inviato della corrispondenza ai McCann, ma non ha voluto rivelarne il contenuto. (Continua a leggere dopo la foto)









Gli inquirenti tedeschi hanno recentemente annunciato di sospettare un uomo in carcere, il 43enne Christian Brueckner, di aver rapito e ucciso la bambina, scomparsa da un resort in Portogallo dove stava trascorrendo le vacanze con i genitori. L’uomo, che ha precedenti per molestie sessuali contro i minori e all’epoca si trova in Portogallo, sta scontando una condanna per droga a Kiel. E’ stato posto ora in isolamento di fronte al rischio che venga aggredito dagli altri carcerati. Nella puntata di ‘Chi l’ha visto?’ andata in onda mercoledì 17 giugno è stata riportata una testimonianza che avvalorerebbe i risultati delle indagini. (Continua a leggere dopo la foto)






A parlare è una donna che lavorava per Christian Brueckner in Germania. Per un periodo l’uomo ha gestito un negozio di generi alimentari, che poi ha abbandonato perché non pagava l’affitto. La donna non ha mai ricevuto un soldo da Brueckner e ha interrotto il suo rapporto di lavoro prima del previsto. Dopo la notizia di un possibile coinvolgimento dell’uomo nel caso della scomparsa di Maddie, la donna ha ripensato a un episodio a cui all’inizio non aveva dato peso. (Continua a leggere dopo la foto)



 

“Era ubriaco, si parlava di Maddie e disse ‘non la troveranno mai perché i bambini si possono uccidere’. Non disse che l’aveva uccisa, ma ora ho ripensato a questo commento”, ha detto la donna. La procura tedesca ha ribadito nuovamente che “noi non abbiamo il corpo, ma possiamo dire che è stata uccisa perché abbiamo delle prove”. Le prove sarebbero delle tracce di saliva ritrovate nella stanza d’albergo nella quale Maddie è scomparsa.

Silvia muore a 20 anni dopo essersi tuffata in acqua: era ubriaca

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it